Lunedì, 29 Ottobre 2007 00:00

NASCE LA METROPOLITANA A POTENZA

Dall'1 novembre, la città di Potenza sarà servita da un nuovo servizio di metropolitana, che, utilizzando la tratta cittadina delle Fal (Ferrovie appulo-lucane), con sette stazioni, due delle quali (San Rocco, nei pressi del cimitero, e rione Mancusi) saranno inaugurate mercoledì 31 ottobre, "cercherà di snellire il traffico delle automobili". Stamani, in un incontro con i giornalisti, a Potenza, il sindaco, Vito Santarsiero, l'assessore regionale alla infrastrutture, Innocenzo Loguercio, e il presidente della Fal, Alessandro Tamburrino, ha illustrato i contenuti di un piano che "per il capoluogo lucano - ha detto il sindaco - rappresenta un momento storico".
NASCE LA METROPOLITANA A POTENZA
Dall'1 novembre, la città di Potenza sarà servita da un nuovo servizio di metropolitana, che, utilizzando la tratta cittadina delle Fal (Ferrovie appulo-lucane), con sette stazioni, due delle quali (San Rocco, nei pressi del cimitero, e rione Mancusi) saranno inaugurate mercoledì 31 ottobre, "cercherà di snellire il traffico delle automobili". Stamani, in un incontro con i giornalisti, a Potenza, il sindaco, Vito Santarsiero, l'assessore regionale alla infrastrutture, Innocenzo Loguercio, e il presidente della Fal, Alessandro Tamburrino, ha illustrato i contenuti di un piano che "per il capoluogo lucano - ha detto il sindaco - rappresenta un momento storico". Per l'1 e il 2 novembre, in occasione delle celebrazioni in memoria dei defunti, le Fal hanno organizzato un orario con corse molto ravvicinate: "In totale, il 2 novembre - ha spiegato Santarsiero - saranno 25, praticamente una ogni mezz'ora dalle ore 8 alle 18, mentre l'1 novembre saranno 22". Dal 3 novembre, poi, si tornerà all'orario utilizzato fino al 31 ottobre, "con un totale di 16 corse. Dal 10 dicembre - ha continuato il sindaco - si passerà definitivamente all'orario 'metropolitano' utilizzato l'1 e il 2 novembre". Fal e Comune hanno "raggiunto l'intesa per prezzi popolari": fino al 6 gennaio, l'utilizzo della metropolitana sarà gratuito. "Questi primi due mesi - hanno spiegato Santarsiero e l'assessore alla mobilità, Donato Coviello - ci serviranno per testare il servizio e, ovviamente, per decidere le tariffe". Non c'é ancora l'ufficialità, ma "é ormai certo, che dal 6 gennaio, il biglietto costerà 50 centesimi rispetto ai 90 che si pagano oggi per fare la stessa tratta, senza le due nuove stazioni. Sarà poi possibile acquistare l'abbonamento settimanale a cinque euro e quello mensile a 12". Nei programmi del Comune "c'é il Pum - hanno continuato Santarsiero e Coviello - il Piano urbano della mobilità, che, dopo l'approvazione in Consiglio comunale, ci permetterà di creare un vero servizio integrato tra metropolitano, servizio su gomma, scale mobili e ponte attrezzato. Per la gestione, bandiremo nella primavera del 2008 una gara europea per la gestione novennale dei servizi". Il servizio di metropolitana "potrebbe allargarsi al comprensorio: del resto, già oggi raggiunge la stazione di Avigliano città: ci lavoreremo anche nella redazione del Psm, il Piano strategico metropolitano". Tamburrino, il direttore di esercizio della Fal, Edoardo Messano e il responsabile per Puglia e Basilicata dell'Ustif (Ufficio trasporti ad impianti fissi) del Ministero dei Trasporti, Franco Nolé, hanno evidenziato "la ritrovata sinergia tra le Fal e le istituzioni lucane", mentre Loguercio ha chiesto "uno sforzo maggiore, a cominciare dal trasferimento in Basilicata della Direzione regionale delle stesse Ferrovie appulo-lucane".
Letto 317 volte