Lunedì, 15 Ottobre 2007 00:00

PRESENTATA PDL SUL CINEMA

Favorire e sostenere le produzioni cinematografiche lucane, colmando il vuoto normativo nato dopo la riforma costituzionale che ha assegnato alle Regioni nuove competenze in materia di cinema. E’ l’obiettivo della proposta di legge presentata oggi a Matera dal consigliere regionale Pasquale Di Lorenzo (An), che è anche vicepresidente della Commissione attività produttive.“Con questa proposta di legge – ha detto l’esponente di An nell’incontro con i giornalisti – il cinema viene considerato e riconosciuto quale mezzo fondamentale di espressione artistica, ma anche come un importante settore industriale, che propone nuove professionalità e può creare nuove occasioni di lavoro qualificate".
Favorire e sostenere le produzioni cinematografiche lucane, colmando il vuoto normativo nato dopo la riforma costituzionale che ha assegnato alle Regioni nuove competenze in materia di cinema. E’ l’obiettivo della proposta di legge presentata oggi a Matera dal consigliere regionale Pasquale Di Lorenzo (An), che è anche vicepresidente della Commissione attività produttive.“Con questa proposta di legge – ha detto l’esponente di An nell’incontro con i giornalisti – il cinema viene considerato e riconosciuto quale mezzo fondamentale di espressione artistica, ma anche come un importante settore industriale, che propone nuove professionalità e può creare nuove occasioni di lavoro qualificate". 
“Con questa proposta di legge – ha detto l’esponente di An nell’incontro con i giornalisti – il cinema viene considerato e riconosciuto quale mezzo fondamentale di espressione artistica, ma anche come un importante settore industriale, che propone nuove professionalità e può creare nuove occasioni di lavoro qualificate”. La proposta di legge punta ad integrare la normativa nazionale di sostegno al settore cinematografico, prevedendo finanziamenti per le produzioni e le coproduzioni cinematografiche lucane che intendono realizzare e distribuire film, lungometraggi, cortometraggi, sceneggiature originali riconosciuti da una apposita “Commissione regionale del cinema” quali opere di preminente interesse culturale per la Regione Basilicata.  “Il fervore nato in Basilicata e a Matera dopo che il nostro territorio è stato toccato da grandi produzioni cinematografiche – ha detto ancora Di Lorenzo – ha posto l’esigenza della Film Commission, che però è uno strumento che serve soprattutto per favorire le location cinematografiche”. Mentre invece con la pdl presentata oggi “puntiamo a finanziare pochi progetti molto qualificati, a cui si propone di assegnare fino ad un massimo di 1,5 milioni di euro”. Le due cose, comunque, “sono compatibili ed anzi alcune Regioni hanno affidato alle Film Commission anche il compito di assegnare i finanziamenti regionali per le produzioni cinematografiche”, ha aggiunto Di Lorenzo dicendosi aperto al confronto ed auspicando che questa pdl possa contare su una posta finanziaria di almeno 5 milioni di euro all’anno.
Letto 362 volte