Sabato, 12 Settembre 2020 23:56

SCOMPARSO FRANCO TORITTO

Lutto nel mondo del giornalismo lucano e materano. Franco Toritto è scomparso improvvisamente all’età di 62 anni, stroncato da un infarto.

Firma storica de La Gazzetta del Mezzogiorno, ma anche redattore del  “Corriere dello Sport” e “Gazzetta dello Sport”, aveva cominciato la sua carriera con la cronaca sportiva per la radio di TRM. Un professionista appassionato di sport: amava il calcio e soprattutto la pallacanestro. Era stato arbitro di basket nel corso della gioventù e quindi era passato a raccontare lo sport come solo lui sapeva fare, in maniera chiara e gradevole. Leggere i suoi articoli era un piacere, raccontava le vicende sportive in maniera ritmata e cadenzata. Franco Toritto a livello umano era una persona discreta e anche molto riservata, dotata di.una signorilità d’altri tempi. Uomo ironico, sempre con la battuta pronta, disponibile con chiunque e aperto al confronto sui temi più svariati, con amici e colleghi. Ai familiari vanno le condoglianze dell’editore, de "Il Pomeridiano". Ci conoscevamo dagli anni Sessanta. Abitavamo nella stessa palazzina, la prima casa in cooperativa costruita a Matera, in via Don Minzoni. Lui al civico 5, io al 7. Mio padre e il suo erano accomunati dalla gestione dell'immobile,  dai tanti problemi che un caseggiato presenta giorno dopo giorno. Abbiamo giocato insieme per anni nei famosi giardinetti della Stazione, dove si radunavano tutti i bambini e i ragazzi della zona. Abbiamo anche venduto "rivoluzionari" sistemi per l'apprendimento delle lingue straniere. Ci siano ritrovati, in srguito,a fare lo stesso mestiere e io, che di sport non capisco ancora oggi un accidente, mi chiedevo spesso in che maniera lui riuscisse ad essere così puntuale e preciso e, soprattutto in che modo riuscisse a districarsi dalle panie sportive, tra giocatori, società e tifosi. Ci si vedeva ogni tanto, casualmente, un'occasione per bere qualcosa e chiacchierare dei tempi passati. Mi mancheranno, quelle chiacchierate. Ciao Franco. G.S.

Letto 8 volte