Martedì, 08 Settembre 2020 13:09

CONSERVATORIO DI MATERA: RIELETTO SAVERIO VIZZIELLO

“Con la stragrande maggioranza dei consensi il materano Saverio Vizziello è stato rieletto per il triennio 2020/2023 alla Direzione del Conservatorio di Musica Egidio Romualdo Duni di Matera”.

A ricordarlo in una nota la stessa istituzione musicale che sottolinea l’importante traguardo storico di Vizziello del quarto mandato. Appena insediatosi, subito dopo la proclamazione avvenuta ieri, lunedì 7 settembre, Saverio Vizziello – in previsione delle elezioni del Sindaco nella città dei Sassi – ha rivolto ai candidati un appello allo scopo di richiamare l’attenzione sulla centralità del Conservatorio materano nella vita culturale sia cittadina, sia regionale e nazionale soprattutto in un frangente storico delicato come quello che stiamo attraversando. “Il Conservatorio di Matera in questi anni è stato infatti protagonista di un’intensa attività produttiva, culminata in importanti occasioni concertistiche (Carnegie Hall a New York, Filarmonica di Berlino, Mozarteum di Salisburgo, solo per citare i momenti di maggiore spicco) e con significative presenze in alcuni dei maggiori Festival Italiani (come il Cantiere d’Arte di Montepulciano, il Festival di Spoleto, e così via) che hanno dato lustro e visibilità non solo all’istituzione musicale ma alla nostra cultura locale ed alla nostra città”. Inoltre, il Conservatorio Duni è oggi all’avanguardia anche per quanto riguarda lo studio e la ricerca nelle nuove tecnologie grazie alla sua Scuola di Musica Elettronica e Applicata ed alla rete di collaborazioni istituita con le Università, prima fra tutte il Politecnico di Bari. “Nonostante, dunque, gli importanti risultati raggiunti ed il sempre crescente numero di iscritti” è detto nella nota “il Conservatorio di Matera ha superato brillantemente le difficoltà imposte dall’attuale emergenza sanitaria, svolgendo fin dai primi momenti la sua attività nella forma della Didattica a Distanza, impegno che è stato ripagato dalle oltre duecento richieste di ammissione pervenute per l’Anno Accademico 2020/2021 – quella che ad oggi è una delle maggiori realtà formative e professionali della Basilicata non trova ancora adeguato riconoscimento da parte delle istituzioni pubbliche materane. Così è purtroppo accaduto per Matera 2019, atteso che la Fondazione ha coinvolto solo sporadicamente il Conservatorio nei propri progetti e ciò nonostante l’eccellente risultato ottenuto con la produzione della Nona Sinfonia di Ludwig van Beethoven. Analogamente per altri grandi ed importanti progetti – come quello per esempio della Casa per le Tecnologie le istituzioni locali hanno preferito rivolgere il loro sguardo altrove, ancora una volta ignorando l’importante attività svolta dal Conservatorio Duni (nonostante l’impegno svolto dal Conservatorio materano in campi avanzati dell’informatica, a cominciare dallo studio delle reti neurali, del Machine e del Deep Learning ecc.). Insomma, il Direttore Saverio Vizziello – forte dei risultati ottenuti – ritiene fondamentale richiamare l’attenzione dei candidati sull’attività del Conservatorio e sul valore aggiunto formativo-sociale che questa può portare a livello locale, rinnovando la disponibilità dell’Istituzione a farsi parte attiva del processo di sviluppo della vita civile e culturale della nostra città, offrendo alla cittadinanza una ulteriore opportunità di crescita e confronto. Opportunità da non trasformare in un’altra triste occasione mancata”.

Letto 15 volte