Giovedì, 27 Giugno 2019 18:33

SANITA' MATERANA: SABATO UN CONVEGNO

L’iniziativa è stata organizzata, spiegano i promotori “per dare la possibilità ai cittadini e alle associazioni di confrontarsi con i vertici delle Istituzioni locali e istituzionali sui temi più discussi della Sanità sul territorio materano”.

Hanno aderito all’iniziativa rappresentanti delle istituzioni nazionali, del governo e del Consiglio Regionale, del Consiglio Provinciale, i Sindaci di Tricarico, Stigliano, Pisticci, Irsina e i vertici della ASM. Saranno presenti infatti, tra gli altri il direttore generale dell’ASM Polimeni, chiamato a fare “il punto della situazione” e l’assessore regionale alla Salute Leone per un intervento sul futuro della sanità materana. Il segretario della Fials di Matera, Gianni Sciannarella, specifica che “alla luce di tutte le criticità emerse nella Sanità Materana, su tutte la chiusura del reparto di Psichiatria e la vertenza delle progressioni orizzontali all’ospedale di Matera, vogliamo lavorare tutti insieme per attivare un percorso interassociativo di collaborazione per il futuro della Sanità materana. Quello del 29 giugno sarà il primo di diversi incontri che vedranno protagonisti i cittadini”. Nel corso della giornata, annuncia Sciannarella, sarà presentato il “Manifesto del Patto per la Salute” in cui saranno espressi, in diversi punti, “le criticità della Sanità materana e le proposte che partiranno dalle associazioni e quindi dai cittadini”. L’intenzione del sindacato è di “portare i nuovi rappresentanti del Governo regionale a condividere e firmare un documento per la risoluzione di problemi reali”. E annuncia che nelle prossime iniziative in programma si parlerà anche di viabilità, infrastrutture e trasporto pubblico, “tutti elementi necessari ad avere un buona Sanità; perché i cittadini devono anche poter accedere agevolmente alle strutture sanitarie”. “Vorremmo scrivere, insieme” conclude il segretario generale della Fials di Matera “un nuova vera riforma del Sistema Sanitario Regionale. Sarebbe una riforma scritta dai cittadini, che prevede la rivalutazione dei presidi periferici creando un sistema a rete che darà il giusto riconoscimento al ruolo che le associazioni svolgono per i cittadini. Tutto questo e altro sarà scritto e controfirmato dalle istituzioni come impegno concreto”. Il documento verrà consegnato – nel corso di un’audizione – al Ministro della Salute Giulia Grillo che incontrerà sindacati e associazioni tra l’ 8 e il 10 Luglio 2019 (da trmtv.it-Donato Mola).

Letto 62 volte