Lunedì, 17 Settembre 2018 09:14

ANGELA FERRARA: UN PENSIERO DEL PREMIER

“Angela Ferrara non scriverà più racconti per bambini né poesie. Uno degli ultimi versi recitava: “Se davvero m’ami, non raccogliermi”. Il marito non ha però raccolto quest’implorazione. Accecato dalla follia l’ha uccisa nei pressi della scuola dove aveva accompagnato il figlio e a sua volta si è tolto la vita.

Il piccolo è entrato nel luogo dove si coltivano confronto e dialogo, dove si costruiscono percorsi di formazione culturale. Non aveva immaginato che non avrebbe più riabbracciato i suoi genitori”. Lo scrive su Facebook dedicato alla donna uccisa nel potentino, il premier Giuseppe Conte. “Qualche giorno fa ho inaugurato l’inizio del nuovo anno scolastico visitando due scuole, a San Severino Marche e a Palermo. Ho auspicato che la scuola possa costituire un luogo di crescita personale e culturale, un luogo di confronto dove coltivare il valore del rispetto dell’altro e creare le premesse per vivere in un Paese migliore. Un Paese dove le donne vengano rispettate. Un impegno che come uomo e come presidente del Consiglio intendo portare avanti”, scrive.

 

Letto 123 volte