Venerdì, 14 Settembre 2018 08:20

A VENOSA "CHANGE THE GAME"

L’associazione sportiva dilettantistica Special Team, Opera dei Padri Trinitari Venosa-Bernalda e Special Olympics Italia Team Basilicata, in collaborazione con il Comune di Venosa, Essedisport e New Water Park Nettuno, organizzano a Venosa, dal 15 al 20 settembre 2018, il meeting internazionale “Change the game”, riservato ad atleti con disabilità intellettive.

In programma gare sportive e attività collaterali di alta inclusione, incentrate sul benessere psico-fisico, la scoperta del territorio, la gioia della condivisione. Insieme agli atleti speciali del centro di riabilitazione dei Padri Trinitari, del centro socio-educativo “Il Filo di Arianna” di Venosa, di altre delegazioni regionali ed extraregionali, prenderanno parte al meeting e saranno ospiti dell’organizzazione gli atleti di Germania e Malta. Tutti metteranno in campo le proprie abilità nelle discipline di atletica e nuoto. “Change the game” sarà, quindi, una straordinaria occasione per riaffermare il valore della diversità e per promuovere un differente approccio alla disabilità intellettiva quale risorsa e forza per una società realmente inclusiva. Il programma di “Change the game” prevede per domenica 16 settembre alle ore 19.30 lo svolgimento della cerimonia di apertura in Piazza Castello, che sarà preceduta dalla sfilata delle delegazioni partecipanti, accompagnate dai cortei storici medioevali di Banzi, Forenza e Palazzo San Gervasio. Lunedì 17 settembre si entrerà nel vivo dei giochi, che vedranno la partecipazione di circa 200 atleti Special Olympics e che si svolgeranno, anche martedì 18, sulla pista di atletica del centro polivalente Essedisport e nella piscina del New Water Park Nettuno. Assisterà alle gare e parteciperà alle premiazioni l’ambasciatrice di Malta in Italia Vanessa Frazier. Tra le attività collaterali sono previsti screening odontoiatrici e oftalmici gratuiti, visite guidate ai monumenti di Venosa, a Palazzo San Gervasio e a Matera ed il convegno “La forza dell’esempio, il valore delle parole”, con il giornalista Sky Luca Corsolini, esperto di comunicazione del settore no profit. La sei giorni si concluderà giovedì 20 settembre con una festa all’insegna della musica e del ballo, a partire dalle ore 20.00 in Piazza San Giovanni de Matha. Special Olympics è un movimento globale che opera, anche in Basilicata, per creare un mondo migliore, più sano e più gioioso, fatto di inclusione e rispetto. A livello internazionale propone un programma di allenamenti e competizioni atletiche per persone con disabilità intellettive, che attraverso lo sport hanno la possibilità di dimostrare le proprie capacità e di ottenere un riconoscimento sociale. Special Olympics è riconosciuto dal Comitato Olimpico Internazionale e i suoi programmi sono adottati in più di 170 paesi. In Italia è presente da oltre 30 anni, è riconosciuto come associazione benemerita dal CONI e dal CIP e opera in tutte le regioni.

Letto 15 volte