INCENDI AREA SUD LUCANA: SONO DOLOSI?

Vira sull’ipotesi investigativa l’emergenza incendi lucana che ha coinvolto l’area sud del Potentino. Da quanto si apprende, la Procura di Lagonegro ha infatti aperto una inchiesta per verificare l’origine dolosa dei fenomeni e identificare gli eventuali responsabili.

I magistrati puntano ad acquisire il maggior numero di prove ed indizi riferiti ai recenti roghi estivi ad Acquafredda di Maratea, che ha portato alla chiusura temporanea della SS 18, in territorio montuoso di Lauria, dove sono state sgomberate 35 unità familiari, e in località Serra dell’Abete a Viggianello. Nel caso lauriota, inoltre, i Carabinieri Forestali avrebbero già ritrovato inneschi e materiale infiammabile utile alle indagini. Intanto, l’ultimo bilancio riferito alla giornata di lunedì, ha visto una ventina gli incendi segnalati nel Vulture-Melfese e sempre nel lagonegrese con intenso lavoro a terra e con mezzi aerei su Lauria e Castelluccio Inferiore. Questo, mentre a livello regionale i vigili del fuoco hanno proclamato lo stato d’agitazione per la mole di turni e operazioni effettuate e l’associazione di volontari VOLA ha comunicato la propria disponibilità ad intervenire solo in casi che riguardano Potenza e dintorni.