UNA SOCIETA' PER IL RECUPERO DEL "DUNI" DI MATERA

Con l’obiettivo di dotare “Matera Capitale europea della cultura 2019” di un luogo storico come il teatro Duni, che rappresenta un importante segno dell’architettura degli anni Cinquanta, si è costituita oggi nella Città dei Sassi la società “Immobiliare Investimenti srl”.

Lo ha reso noto Nicola Benedetto, imprenditore del settore turistico e metalmeccanico e consigliere regionale della Basilicata, che fa parte della società insieme a Nunzio Olivieri, imprenditore del settore turistico e immobiliare. L’atto, sottoscritto stamani davanti al notaio Angelo Di Sabato, è propedeutico all’acquisizione dagli attuali proprietari del teatro Duni. “La costituzione della società” ha detto Benedetto “era il presupposto per concretizzare un progetto al quale con Olivieri teniamo tanto per dare alla città in vista di Matera 2019 un nuovo teatro, recuperando un importante luogo di cultura del passato”. Il cineteatro Duni, dotato di 1.200 posti a sedere, venne realizzato nel 1948 dall’architetto materano Ettore Stella. Sul recupero del contenitore culturale, tuttora in funzione, si sono spesi in passato il critico d’arte Vittorio Sgarbi, progettisti locali come l’architetto Luigi Acito, associazioni e movimenti di cittadini. Anche il Comune di Matera aveva tentato in passato l’acquisizione, ma in base a una stima dell’Agenzia del demanio ritenuta non congrua dalla proprietà (Ansa).