LA MEMORIA DI SHOAH E FOIBE: LE INIZIATIVE DEL CONSIGLIO LUCANO

Come ogni anno, il Consiglio regionale della Basilicata, tramite l’iniziativa “Percorso sulla memoria”, curato dalla struttura di Coordinamento di informazione, comunicazione ed eventi, dedica attenzione a due momenti che hanno segnato la storia dell’umanità, lo sterminio degli ebrei e quello degli eccidi ai danni della popolazione italiana della Venezia Giulia e della Dalmazia...

...avvenuti durante la seconda guerra mondiale. Esponenti delle istituzioni, rappresentanti del mondo della scuola e storici, tutti insieme e animati da uno stesso intento: far comprendere ai giovani il pericolo che si annida nella miopia e presbiopia delle menti e quanto sia importante  il dovere della memoria. Un messaggio importante che sarà trasmesso, anche quest’anno, attraverso l’efficace linguaggio dell’arte. Opere pittoriche, quelle di Leonardo Sinisgalli e Arnaldo Mazzoni, ma anche performance musicali, quella dell’orchestra del Conservatorio Duni di Matera e  del Liceo musicale e coreutico statale “Walter Gropius”, di Potenza, che curerà anche un allestimento multimediale dal titolo “The Cube”, e del Liceo musicale “Quinto Orazio Flacco” di Venosa. Didattiche innovative e interdisciplinari, quelle che saranno messe in atto tra Potenza e Matera, capaci di coinvolgere gli studenti, rendendoli primi protagonisti nella costruzione delle proprie conoscenze sulla Shoah. La giornata della memoria che si celebra il 27 gennaio di ogni anno, sarà preceduta (26 gennaio, a Potenza, presso l’atrio del palazzo del Consiglio regionale, ore 11,00) dall’inaugurazione dell’esposizione dell’opera  “Esiste ancora il filo spinato”, realizzata dal maestro Arnaldo Mazzoni. Per gentile concessione della famiglia dell’artista originario di Viggiano, l’opera resterà in esposizione fino al 10 febbraio prossimo. 
Sabato 27 gennaio, alle ore 10.30, presso la Casa delle Muse di Sinisgalli, a Montemurro, l’inaugurazione della mostra dei pastelli di Leonardo Sinisgalli “Nelle contrade dell’infanzia del mio paese”. La Fondazione, aderendo insieme alla rete Acamm, alla “Shoah dell’Arte”, una serie di eventi su scala nazionale promossa dalla Ecad, con il patrocinio del MIbact, per ricordare “Il giorno della memoria”, esporrà 3 ritratti realizzati a matita di Roberto Melli, pittore di origini ebraiche, perseguitato dalle leggi razziali. Lunedì 29 gennaio, presso il teatro Stabile, a Potenza, dalle ore 10,00 alle 12,00, partendo da una delle frasi più note di Primo Levi “Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario, perché ciò che è accaduto può ritornare”, si alterneranno momenti di conoscenza, condivisione e riflessione. L’ ultima tappa dell’iniziativa del Consiglio regionale della Basilicata, voluta per ricordare una storia dimenticata ed esercitare sempre una pacata riflessione sui principi di rispetto del prossimo, toccherà la città di Matera. Sabato 10 febbraio, “Giorno del Ricordo” vedrà un incontro che si terrà presso il teatro Gervasio, Piazza del Sedile, a Matera. L’inizio è previsto per le ore 9.30.

Dim lights Embed Embed this video on your site