IL GOVERNO (VARA LA) MANOVRA

“Una manovra snella, senza lacrime e sangue”. Così il premier Paolo Gentiloni dopo il via libera del Cdm alla legge di Bilancio. Evitati gli aumenti Iva, niente nuove tasse, rinnovo dei contratti del pubblico impiego, nuove possibilità per l’anticipo pensionistico, rispetto della legge in vigore per quanto riguarda l’età, interventi per povertà, famiglie, periferie.

Pier Carlo Padoan (ministro delle Finanze) parla di “svolta, crescita robusta e inclusiva”, e annuncia: sconto per le assunzioni di giovani fino a 34 anni, nessun intervento sul superticket, le privatizzazioni non sono un capitolo chiuso. Il sottosegretario alle comunicazioni Antonello Giacomelli nel corso di un incontro coi sindacati presenziato dal ministro Poletti annuncia che nella manovra “c’è anche la cosiddetta asta delle frequenze per il 5G, con base d’asta di 2,5 miliardi” (da trmtv.it-Donato Mola).