CONTR-APPUNTI (1033)

Venerdì, 10 Ottobre 2008 00:00

LA CADUTA DEL VALORE E DEL MERITO

Rare volte cediamo questo spazio ad altro che non sia la nostra personale produzione di considerazioni. Così facemmo con la nota relativa alle accise sulla benzina italiana, così facciamo per questo non confortante, ma arguto e puntuale articolo di Paolo Albano, lucano, comunicatore di razza, attualmente presidente del Nucleo di valutazione della Regione Basilicata. Caduta delle borse, il mercato sparito in un soffio, l’economia occidentale che abbassa la testa. Tutto è finito e così le mani hanno smesso di passarsi virtualmente fogli di moneta che si accumulavano nei conti di tanti soffiatori di fumo. Si può crescere e svilupparsi solo sul consumo? La parola stessa lo dice. Si può costruire il futuro su qualcosa che si getta, si frantuma, svanisce?
Mercoledì, 08 Ottobre 2008 00:00

LO "SBORONE"

“Sborone” è un modo bonario di dire tipicamente emiliano – romagnolo e, come spesso accade in questi casi, supera la originaria etimologia di natura seminal – riproduttiva per assumere il significato di “colui che vuole strafare” “che racconta fanfaronate”, quasi mai rispondenti al vero. L’epiteto si attaglia perfettamente a mirabolanti e poco veritieri racconti. Sboroni sono i pescatori alle prese con giganteschi abitatori dei fiumi o dei mari e altrettanto sborni sono i cacciatori che favoleggiano di battute di caccia con carnieri stracolmi. Ancor più sboroni se il dire è quello delle conquiste e delle prestazioni maschili nei riguardi del gentil sesso, ottimo argomento che ha finito per sostituire, nelle sale da barba, i famosi calendarietti profumati.
Giovedì, 02 Ottobre 2008 00:00

ORIZZONTI RISTRETTI

Non saremo di certo noi a magnificare, ma neanche a flagellare l’assessore regionale all’agricoltura Roberto Falotico per l’iniziativa “Orizzonti Lucani”, tenutasi a Matera la settimana appena trascorsa. Come avrete potuto vedere (c’è un nostro servizio,con intervista a Falotico, nella archivio degli speciali), abbiamo onorato l’iniziativa, ma senza risparmiare le critiche. Nell’editoriale al piano di sopra, infatti, ne parliamo sottolineando gli aspetti positivi (i circa cinquecento camperisti provenienti da ogni parte d’Italia, ottimo veicolo pubblicitario di ritorno o l’imponente raduno di auto e moto d’epoca, intorno a cento pezzi dal 1928 agli anni Settanta, organizzato dal Matera Sassi Lambretta Club Basilicata e dal Club Auto e Moto Storiche Matera...
Venerdì, 26 Settembre 2008 00:00

QUALE CENTRO?

La notizia non ha il crisma dell’ufficialità, ma è trapelata facilmente e quasi tutte le testate l’hanno ripresa. Il presidente del Consiglio dei ministri, al secolo Silvio Berlusconi, è ospite di una struttura privata dell’Umbria. Il cavaliere ha deciso di concedersi qualche giorno di relax per dedicarsi alla cura della sua persona. Non si tratta, infatti, di un ricovero di natura sanitaria, ma della permanenza in un health center, per liberarsi delle tossine accumulate e farsi ritemprare dopo le fatiche degli ultimi giorni, in primis la vicenda Alitalia. Presumiamo che il protocollo (non quello tra sindacati, Cai e governo) si incentrerà su salutari passeggiate, massaggi, saune, cure del corpo, rilassamenti, idroterapie, aromaterapie, cromoterapie...
Martedì, 23 Settembre 2008 00:00

EIA EIA, CAZZUOLA’

L’ iniziativa è per ora poco conosciuta, ma non è da trascurare. Il 26 Settembre i rappresentanti (istituzionali e non) dei Comuni costruiti dagli architetti del regime fascista, si riuniranno a Latina per rivendicare la loro visibilità. Buoni, non c’è alcun rigurgito nostalgico dell’Italietta littoria o delle adunate di camicie nere. Solo la determinazione a pubblicizzare e far riconoscere le capacità architettoniche e creative degli architetti del regime, che seppero fare del razionalismo una teoria applicata all’urbanistica e agli edifici. Un raduno, quindi, più che opportuno, a patto che gli interessati non decidano, dopo essersi infiammati sotto il sole di Latina, di marciare su Roma. Nella deprecata ipotesi, suggeriremmo un solo grido: eia eia, cazzuolà!
Martedì, 16 Settembre 2008 00:00

NON SONO RIUSCITI POI COSI MALE…

Le motivazioni delle due parti saranno sicuramente valide. La vicenda della ristrutturazione della scuola primaria tiene banco (è il caso di dirlo!) in questi giorni concitati di inizio delle attività didattiche. Il provvedimento della ministra (ci piace di più al femminile) Mariastella Gelmini, per l’insegnante unico nelle scuole primarie, ha sollevato una ridda infinita di polemiche. Secondo alcuni si torna indietro nei percorsi didattici.Secondo altri, una scelta di questo tipo non compromette il potenziale di apprendimento e di resa psicopedagogica degli alunni, anzi l’accentramento delle principali attività curricolari in una sola persona potrebbe rivelarsi una scelta di tipo rassicurante per i piccoli discenti.
Lunedì, 15 Settembre 2008 00:00

EXCUSATIO NON PETITA

Che ci sia, a Matera, una fibrillazione non ufficiale nella maggioranza di centrodestra che sostiene la giunta guidata dal sindaco Emilio Nicola Buccico, è cosa nota. Ogni giorno nascono novelli rumors che accompagnano lo struscio serale nel centro della città dei Sassi. Si parla di malumori nei riguardi di quello o di quell’altro assessore, di dimagrimenti di deleghe per quello o quell’altro assessore, il tutto condito dagli inevitabili e fantasiosi rigonfiamenti che notizie prive di riscontri ufficiali finiscono per provocare. A quattordici mesi dall’insediamento dell’attuale esecutivo municipale, in ogni caso, è inevitabile che una qualsiasi gestione amministrativa sia accompagnata da commenti positivi o negativi, secondo l’antico principio del bicchiere...
Giovedì, 11 Settembre 2008 00:00

HABEAS CORPUS

E’ davvero singolare l’applicazione che ne ha fatto un intraprendente (ed evidentemente arrapato) originario della provincia che, a Matera, esercitava in maniera del tutto impropria ed originale, nei riguardi di giovani e, soprattutto, giovanette, questo antico provvedimento previsto dalla Common Law inglese. Spacciandosi per un poliziotto, fermava le giovani coppie per un controllo antidroga e, una volta allontanato il maschietto, si dedicava a perquisizioni intime dettagliate e opportunamente palpeggiate nei riguardi della femminuccia. Lo ha fatto per svariate volte, nella millantata funzione di tutore della legalità, traendone (supponiamo) personale diletto e beneficio. Fatto sta che oggi più che mai gli adolescenti sono per fortuna scafati e qualcuno...
Sabato, 06 Settembre 2008 00:00

UNA CARTOLINA NARCISISTA

Fatto non del tutto nuovo, ma sempre degno di nota. Nella nostra ridente cittadina di Matera è stata recapitata, due o tre giorni fa, all’avv. Michele Pace (che, presumo, sia un mio conoscente di antichissima data e di altrettanto antico rispetto e amicizia reciproca) una cartolina proveniente da Trento, con tanto di francobollo e di messaggio di saluti da parte di un suo amico. Ebbé, direte voi, cosa c’è di strano? E normale che le Poste italiane recapitino lettere, plichi, raccomandate, assicurate e, perché no, cartoline. Il peculiare sta nel fatto che quel messaggio di saluto porta la data del 1972, vale a dire trentasei anni fa, con tanto di bollo postale di partenzadell’epoca e francobollo in lire, coevo, della serie “Italia turrita".
Mercoledì, 03 Settembre 2008 00:00

MORIRE DI BACI

E’ francamente imbarazzante parlare di quest’argomento, non perché chi scrive abbia qualche remora ad affrontare il tema dell’amore omosessuale. L’imbarazzo nasce dal fatto che appare assolutamente fuori del tempo pensare che due soggetti dello stesso sesso che abbiano un feeling reciproco debbano essere costretti ancora a nascondere il loro sentimento. Ci dispiace della giovane bracciante brindisina, sorpresa e duramente rimproverata dalla madre, mentre si concedeva un’effusione sentimentale, pare non in luogo pubblico, con la sua compagna. Il contrasto è finito nel classico e peggiore dei modi: l’amante saffica ha ingerito, per suicidarsi, del detersivo e a malapena è stata tirata fuori dal coma.