CONTR-APPUNTI (1053)

Domenica, 12 Aprile 2009 00:00

LACORAZZA A L' AQUILA: ME CO...MPLIMENTO!

“Sarò a L’Aquila domani (oggi per chi legge ndr) per portare la solidarietà delle democratiche e dei democratici lucani alle popolazioni colpite dal terremoto e per essere vicino all’impegno straordinario che i volontari lucani ci stanno mettendo per alleviare drammi, sofferenze e disagi delle persone colpite dal sisma”. E’ quanto ha dichiarato Piero Lacorazza, segretario regionale del PD. Permetteteci di commentare, però, che siano di fronte a una pesante caduta di stile espressa dal giovane segretario regionale. Sarebbe bastato riferire dopo la visita, condividere sentimenti ed emozioni con il popolo del Pd, evitando di deformare la cosa con l’aiuto del megafono mediatico. Come dicono a Roma: “A Lacorà, me co…mplimento!”.
Venerdì, 10 Aprile 2009 00:00

IN MOTO VERSO IL CIELO

Una piccola motocicletta, un giocattolo, forse con l’alimentazione a batterie, è in questo momento, (mentre è in corso la celebrazione dei funerali di Stato per le vittime del terremoto d’Abruzzo, mentre il cardinale Tarcisio Bertone officia la messa funebre) vicino a una piccola bara bianca. Un bambino ne era il proprietario. Un bambino ucciso dal sisma, una vittima innocente della furia della natura, uno dei 289 scomparsi dopo la scossa delle ore 3 e 32 di lunedì 6 Aprile. E’ forse l’immagine più commovente e drammatica di tutte quelle che abbiamo visto in questi giorni di dramma. Ma quella bara non è sola. Altri diciannove piccoli feretri, con un giocattolo o un animaletto di panno vicino, accompagnano il piccolo motociclista verso l’Aldilà.
Martedì, 07 Aprile 2009 00:00

UNA CATASTROFE NESSUNO SCONTO

E’ una catastrofe, una sciagura di immensa portata quella che ha colpito l’Abruzzo. Una scossa di terremoto (e, secondo gli esperti, non delle più devastanti) ha provocato molti morti, feriti e dispersi. Mentre scriviamo le vittime sono salite a oltre 170, i feriti sono circa duemila e 140mila gli sfollati. Alle 3 e 32 minuti di ieri mattina le viscere della terra hanno assestato un colpo mortale a una regione del centro Italia, mettendola letteralmente in ginocchio. Gli aiuti sono partiti, almeno così pare, per tempo. La Basilicata ha saputo muoversi con rapidità e le attrezzature per una tendopoli completa sono state inviate, insieme a centinaia di unità della Protezione civile e dei Vigili del Fuoco.
Lunedì, 06 Aprile 2009 00:00

BUBBICO: ACCETTO IL CONFRONTO

Per quanto non abbiamo ricevuto questo documento (responsabilità, forse, di una segreteria che come le condotte del Pertusillo, fa acqua) pubblichiamo integralmente il testo di risposta del senatore Filippo Bubbico alla “sfida” del collega Carlo Vulpio. "Accetto senz’altro l’invito ad un confronto diretto rivoltomi da Carlo Vulpio: non mancheranno le occasioni, già dalle prossime settimane, dinanzi ai giudici del Tribunale di Milano, sempre che Vulpio non utilizzi nuovi espedienti per rinviare il processo nel quale è imputato per diffamazione ai miei danni e sempre che non decida di sottrarsi al confronto come ha già fatto durante l’altro processo, quando si è avvalso della facoltà di non rispondere. Processo nel quale è stato già condannato per diffamazione.
Giovedì, 02 Aprile 2009 00:00

TRE REPERTI

Il bilancio del Comune di Matera è stato approvato, due giorni fa, per un soffio. La democrazia, come sappiamo, viaggia spesso su consensi risicati e la maggioranza vince anche per un solo voto di differenza. In ogni caso non ci è piaciuta la dichiarazione del sindaco Emilio Nicola Buccico che, nel commentare l’azione posta in essere dai consiglieri appartenenti alle liste civiche (quelle che, circa due anni fa, lo hanno sostenuto nel secondo turno elettorale di ballottaggio) ha detto che “il problema delle liste civiche appartiene all’archeologia della politica”. Non stiamo qui a difendere l’operato di quei consiglieri comunali che, dal canto loro, hanno già provveduto a parare e a rispondere all’affondo del sindaco con un comunicato...
Mercoledì, 01 Aprile 2009 00:00

"MA INDOVE ABITATE?"

Non vogliamo essere offensivi, né tanto meno rigirare il coltello nella ferita ma, davvero, c’è da chiedere al Pd lucano, come dicono a Roma, “Ma indove abitate?”. I segnali di una “secessione” c’erano tutti e nessuno ha preso in considerazione la cosa, per lo meno, nella giusta direzione, che sarebbe stata quella di arginare la “diaspora”di Roberto Falotico e della sua gente. Di parlarne se ne era parlato, tanto che una esponente femminile del Pd che aveva provato a porre la cosa in modo duro, attribuendo al Gotha lucano la masochistica intenzione di voler perdere le elezioni, era stata allontanata in malo modo nel corso di una riunione, salvo poi l’allontanatore colto a esternare pubblici segni di pentimento per il comportamento scorretto e villano...
Lunedì, 30 Marzo 2009 00:00

COPPIA O SCOPPIA?

Da quarant’otto ore l’accoppiata SilvioBerlusconi – Gianfranco Fini è diventata ufficiale. Dalle due “sensibilità” politiche è nato il nuovo partito del Popolo della libertà”. Loro due sembrano felici., soddisfatti per l’esito di un’operazione politica che era stata annunciata da tempo e che ora ha visto due partiti sciogliersi e confluire, definitivamente (almeno per ora), in una sola formazione. Al fianco della coppia di fatto, sgambetta la Lega, che ha preferito continuare a svolgere la sua funzione in autonomia, senza “imbarchi” nel nuovo partito. E se il Formigoni dice al Bossi che non si può essere contemporaneamente partito di lotta e di governo, si becca una risposta del tipo “Questi sono c...i nostri…”.
Mercoledì, 25 Marzo 2009 00:00

CHE FA, ARROTONDA?

Siamo preoccupati per Silvio Berlusconi, presidente del Consiglio dei ministri. I dati della sua dichiarazione dei redditi per l’anno 2007 hanno fatto registrare un calo vertiginoso dei suoi cespiti. Da quanto abbiamo appreso dalla stampa nazionale, i suoi guadagni si sarebbero ridotti a meno di un decimo della precedente dichiarazione per il 2006. Il Cavaliere si è abbassato a incamerare poco più di 14 milioni di euro, contro gli oltre 180 del passato. Che cosa è successo? La crisi ha devastato l’impero di Arcore? Il Berlusca non ha più quell’incomparabile senso degli affari che lo ha reso famoso nella finanza internazionale? Come sappiamo, il primato della ricchezza va, in Italia, a un uomo simbolo della lavorazione dolciaria.
Venerdì, 20 Marzo 2009 00:00

COLOMBO IL PD E MOBY DICK

Ha ragione (e non glie ne abbiamo mai riconosciute molte, di ragioni, nel corso degli anni) Carlo Petrone a chiedersi e a chiedere: “Ora che siamo tutti più tranquilli perché il senatore a vita Emilio Colombo ha riabilitato il PD, possiamo iniziare a discutere con maggior buon senso politico sul futuro del centrosinistra di Basilicata?” Sembrava che il “grande vecchio”, ancora una volta nei panni del capitano Achab, avesse deciso di piantare una fiocina, di conficcare ben saldo un arpione nel terreno lucano per assicurarvi Moby Dick, la balena bianca del famoso romanzo di Melville. Il tutto, sembrava, a discapito della cagionevole unità realizzata all’interno del Partito democratico tra ex Diessini e Margheritini.
Giovedì, 19 Marzo 2009 00:00

LA FONTANA ITINERANTE

Si è mossa. Era stata ferma lì, per oltre un quarantennio e oggi ha ripreso il cammino verso la sua antica dimora. Stiamo parlando della fontana ferdinandea che un tempo troneggiava in piazza Vittorio Veneto, a Matera, fornendo le assetate abitazioni dei materni di acqua proveniente dalle falde freatiche situate nel cuore della collinetta sovrastata dal castello aragonese, opera incompiuta (per sopraggiunti, inderogabili motivi, leggi l’assassinio del committente) voluta dal conte Giancarlo Tramontano. Della ritrovata destinazione esistono sicure testimonianze fotografiche risalente all’inizio del secolo scorso. Nelle foto si intravedono, lungo il fianco del convento di Santa Lucia al Piano, anche le cannelle utilizzate per riempire i recipienti.