CONTR-APPUNTI (928)

Sabato, 15 Dicembre 2007 00:00

LA BENZINA E U’ SFURTUNAT’

Restiamo in tema, non fosse altro per commentare il dato negativo provocato dallo sciopero degli autotrasportatori, che hanno ottenuto qualcosa e il governo, dal canto suo, una dilazione fino all’anno prossimo. A latere del fatto (ma, in questo, non hanno colpa i camionisti) è deflagrato un altro evento, spiegabilissimo ma ingiustificato. I prezzi dei prodotti alimentari e, in particolare, quello della frutta e degli ortaggi, ha subito una decisa impennata. Alcuni prodotti, come le zucchine, si avviano ad entrare nelle quotazioni della Borsa. Qualcuno, anche a Matera, ha provato a speculare sulla penuria di carburante ed ha provato a vendere la benzina sottobanco, a circa un euro e 69 centesimi al litro. Si era attrezzato, l’incauto, nel garage di casa.
Mercoledì, 12 Dicembre 2007 00:00

LA BENZINA, IL CANE E IL MALVESTITO

Lo sciopero degli autotrasportatori ha finito per mettere in ginocchio l’intera nazione. Un territorio, come quello italiano, dove circa l’ottanta per cento della veicolazione delle merci è assicurato dal trasporto su gomma, non poteva che subire duramente i contraccolpi di questa protesta. Gli animi, come è facile immaginare, si stanno surriscaldando e l’adozione della precettazione (in tardissima serata di ieri) da parte del Governo, fino a ora non ha sortito alcun effetto. Certo, il titolo di oggi della “Nuova del Sud” lascia pensare: “ Senza benzina in tutta la regione”. La beffa della sorte tocca proprio a noialtri lucani, che galleggiamo su di un oceano di petrolio. E’ proprio vero che “u’ cuan’ mozzc’ semp’ u’ strazzat”. Ah, la saggezza dei proverbi!
Lunedì, 10 Dicembre 2007 00:00

CULTURA E COORDINAMENTO

Difficilmente ci troveremo ad esprimere un plauso ad una associazione di categoria. Un sindacato o un’organizzazione di comparto svolge la sua funzione. Vale a dire, tutela e difende gli interessi della categoria. Così è per i metalmeccanici, così è per le organizzazioni padronali, così è stato e sarà per i magistrati e i giornalisti. Quando, però, un’organizzazione riesce a “cabrare” bisogna prenderne atto e salutare positivamente l’iniziativa. E’ stata la Confesercenti di Matera, questa volta, a guadagnarsi un elogio. In un comunicato stampa, firmato dal suo presidente Giovanni Schiuma, i commercianti sostengono di vedere “di buon occhio le i commercianti sostengono di vedere “di buon occhio le iniziative di animazione del centro storico e dei Sassi”.
Mercoledì, 05 Dicembre 2007 00:00

FAUSTO O INFAUSTO?

Sembra di essere tornati indietro nel tempo. Circa dieci anni fa, un governo retto dall’attuale presidente del Consiglio Romano Prodi chiuse la sua esperienza per una rigida presa di posizione di un alleato, l’allora segretario del partito della Rifondazione comunista, Fausto Bertinotti. Le ultime dichiarazioni dello stesso leader, oggi presidente della Camera dei Deputati, hanno riacceso una vivace polemica politica. In una recente intervista al quotidiano “La Repubblica”, Bertinotti ha praticamente avviato le procedure di fallimento del governo Prodi, riaprendo una stagione di contrapposizioni. E’ abbastanza facile immaginare il perché dell’infausto gesto.
Mercoledì, 28 Novembre 2007 00:00

LE DONNE, HEIDI E LA VIOLENZA

Che c ‘entra (o come direbbe il Di Pietro nazionale: che c’azzecca) Heidi, la pastorella svizzero-tedesca che in trent'anni ha allietato i pomeriggi di tante generazioni di bambine, con la violenza di genere? C’entra, c’entra, non fosse altro perché in questo campo si è esagerato, sia per il fumetto che per la manifestazione delle donne contro la violenza. La manifestazione di Roma contro la violenza sulle donne ha fatto registrare marcati episodi di violenza verbale e fisica delle partecipanti nei riguardi di uomini e di altre donne. Passi per gli uomini, quasi tutti teleoperatori presenti sul posto per fare il loro dovere e garantire alle partecipanti quel sacrosanto diritto – dovere di cronaca che ogni mezzo di informazione deve ossequiare.
Mercoledì, 21 Novembre 2007 00:00

BERLUSCONI,SAVOIA, BORBONE…

Si è infuocato il dibattito politico nazionale. Il coup de théatre di Berlusconi ha lasciato tutti meravigliati, qualcuno addirittura adirato. Dal predellino di una vettura, il Cavaliere ha annunciato la nascita di una nuova formazione che si dovrebbe chiamare “Partito del popolo della libertà”. L’iniziativa è subito diventata oggetto delle analisi politiche dei tanti commentatori della materia. Quello che appare più evidente è che Berlusconi, dopo aver incassato la sconfitta del voto di palazzo Madama sulla nuova Finanziaria (5 voti di differenza della maggioranza rispetto all’opposizione) non ha gradito il giudizio negativo espresso dal leader di Alleanza nazionale Gianfranco Fini, che ha aperto subito il fronte del dialogo con il centrosinistra.
Lunedì, 19 Novembre 2007 00:00

RIPORTATE LE BANCARELLE IN CENTRO!

Non c’è piaciuta per niente la decisione dell’amministrazione comunale di Matera di sospendere il mercatino mensile della filatelia e dell’antiquariato. Con un provvedimento inopinato, l’esecutivo cittadino ha inibito l’uso della piazza ai “bancarellari” che ogni terza domenica del mese ci avevano abituato all’esposizione di tante cianfrusaglie, tra le quali era possibile però, scovare anche qualcosa di bello e di interessante. Non so voi, ma chi scrive ha una patologica inclinazione verso tutto ciò che porta le tracce di un passato, per quanto recente esso possa essere. Nel fine settimana di metà mese e per oltre dieci anni, il Circolo filatelico e numismatico cittadino, ha permesso ai tanti appassionati del settore, di soddisfare ogni curiosità.
Martedì, 13 Novembre 2007 00:00

TRA GARIBALDI E PADANIA…

La Rivoluzione d’ottobre e Il Talismano Al Cioccolato di Pietrapertosa – Santarcangelo (Quest'Ultimo Tutto Con Le Maiuscole, Mi Raccomando) mi ha distratto da un altro evento di rilievo per lo meno nazionale. Nel corso di una commemorazione di Giuseppe Garibaldi, alcuni rappresentanti (tra i quali anche parlamentari) della Lega hanno inscenato una poco edificante gazzarra, levando cartelli che definivano l’eroe dei due mondi “delinquente e massone”. Il presidente della Camera ha definito l’episodio come una “manifestazione di cattivo gusto” e mi sta anche bene. L’episodio, però, non va trascurato, dal momento che offre a noialtri italiani centromeridionali uno spunto di riflessione...
Giovedì, 08 Novembre 2007 00:00

MEGLIO ETICA CHE ESTETICA...

Non abbiamo parole per commentare il testo che vi proponiamo integralmente tratto da basilicatanet.it (compresa la profusione di maiuscole), in attesa che in Basilicata sia varato un codice di etica per gli amministratori lucani. "Parte in questi giorni la campagna di comunicazione per la diffusione del primo Codice d’Estetica della Regione Basilicata, realizzato nell’ambito del programma di Rinascenza Culturale “Ospitalità nei Borghi” e promosso dalla Regione Basilicata. Nelle sale cinematografiche verrà diffuso uno spot, realizzato dal Centro multimediale regionale, che contiene una sintetica spiegazione del Codice insieme all’invito a richiederlo gratuitamente all’indirizzo mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..
Mercoledì, 07 Novembre 2007 00:00

SCONVOLGIMENTI

Novant’anni fa il mondo fu sconvolto dall’evento. Oggi restiamo sconvolti dalle dichiarazioni di Oliviero Diliberto, per quanto minimizzate dall'interessato questa mattina e ridotte a rango di scherzo. Ricorre, infatti, l'anniversario della Rivoluzione russa, quando nel 1917 (dopo un tentativo fallito nel 1905) la componente bolscevica (che significa, in pratica, maggioritaria) del parlamento russo zarista chiamò alla rivolta armata la popolazione di uno dei più grandi imperi ancora esistenti sulla faccia della terra. Apostolo e guida della Rivoluzione fu Vladimir Ilic Ulianov Lenin.