CONTR-APPUNTI (1066)

Martedì, 18 Ottobre 2011 03:41

NON ABBASSARE LA GUARDIA

 

 

 

“Una legge "Reale bis" per prevenire le violenze di piazza? Può essere una soluzione. A chiederla sarà oggi il ministro dell'Interno Roberto Maroni nel corso del suo intervento al Senato sugli scontri di sabato scorso a Roma durante la manifestazione degli "indignati". "Per una volta sono d'accordo con Antonio Di Pietro che ha detto che servono nuove norme preventive", ha detto Maroni, "una legge Reale bis

Sabato, 15 Ottobre 2011 05:05

CE L’HA FATTA

Silvio Berlusconi l’ha spuntata di nuovo. Con il cinquantunesimo voto di fiducia di questa legislatura, il premier si è imposto con una differenza di quindici voti rispetto all’opposizione inconsistente che sperava di mandarlo a casa. L’ultimo artifizio (in ordine di tempo) tattico di Bersani, Di Pietro, Casini & co è stato quello di non presentarsi in aula

Venerdì, 14 Ottobre 2011 00:07

DAVVERO POCA COSA

No, non è stata una bella azione politica. Ci riferiamo all’abbandono dell’aula di Montecitorio da parte dell’opposizione di centrosinistra e di qualche altra componente di centro che cerca di sottrarsi al giogo soffocante di una delle due parti. A scatenare il tutto, le annunciate dichiarazioni del presidente Silvio Berlusconi dopo il cosiddetto incidente che ha visto una maggioranza di centrodestra sciatta e distratta finire “sotto”

Martedì, 11 Ottobre 2011 09:03

A SUA INSAPUTA

Chi ha organizzato la fronda al Cavaliere? Sicuramente non Pierferdi Casini o Lorenzo Cesa, leader dell’Unione di centro e magna pars del cosiddetto Terzo Polo. Loro hanno parlato chiaro. Se Silvio Berlusconi fa un passo indietro (nel senso che lascia la carica di premier) potrebbero anche pensare a un governo di transizione con la loro presenza.

Venerdì, 07 Ottobre 2011 00:14

NON SONO PERSONE DI SPIRITO

Il Cavaliere non ha perso tempo e ne ha combinata un’altra delle sue. Lo scenario lo conoscete. Dopo Standard & Poors, anche Moody’s ci declassa, ci leva una A e ci pone in una posizione appena poco al di sopra della Grecia. Certo, si tratta di agenzie private, legate al mondo di quella finanza che con questa crisi, probabilmente, ci fa gli affari ma, tant’è. Tutta la nazione ne parla, ogni testata  dedica grandi spazi all’evento

Mercoledì, 05 Ottobre 2011 09:04

FATEGLI VEDERE LE STELLE

Che esistessero i furbetti (in un paese dove i furboni imperano e molto spesso la fanno franca) era cosa nota. Abbiamo scoperto, grazie alla Guardia di Finanza di Matera, che ce li abbiamo anche in casa. Oltre il 30% delle cessioni e delle somministrazioni nella provincia materana - ci dicono le Fiamme Gialle - non è accompagnata dall’obbligatorio scontrino o ricevuta fiscale.

Domenica, 02 Ottobre 2011 07:22

OCCHI D' ARGENTO

Ucchj d’ argint’. Era il soprannome di famiglia di Franco Palumbo, l’amico che ci ha lasciato due giorni fa. Ora, dopo i ricordi dei tanti (spicca per commozione e bellezza quello dell’amico e sodale Raffello De Ruggieri in una intervista all’emittente Trm) e il diluvio di parole dei politici, ci sembra importante ricordarlo per quelle che erano state le nostre frequentazioni. Materano doc, espressione genuina della cultura che promanava dalla società contadina

Martedì, 27 Settembre 2011 09:43

PURIFICARE L' ARIA

E’ stato un colpo di scudiscio. Il cardinale Angelo Bagnasco, nell’ultima riunione della Conferenza episcopale italiana, mette il classico dito nella piaga e parla della questione morale, dell’etica pubblica, degli strumenti d’indagine e della crisi economica. Impressionante il riferimento alla necessità di “purificare l’aria”.

Mercoledì, 21 Settembre 2011 11:00

IL XXI SETTEMBRE

Correva l’anno 1943 ed era il mese di settembre. Il giorno otto, nella località di Cassibile, fu firmato l’armistizio tra le truppe alleate e il governo italiano in carica. C’era stata, nel frattempo, la defenestrazione del cavaliere Benito Mussolini (era successo il 25 Luglio), con una prima tregua nei riguardi di una nazione stremata dalla guerra al fianco delle truppe germaniche.

Venerdì, 16 Settembre 2011 01:59

PROBLEMI OCULISTICI

Questo è un paese davvero poco comprensibile. Quello che più stupisce della nostra bella Italia è una sorta di strabismo politico-giudiziario che continua a mettere sotto la lente d’ingrandimento una parte della politica nazionale. Per carità, nessuno più di noi è lontano dall’intonare un magnificat nei riguardi della persona del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. Però continuiamo a stupirci quando sentiamo di centomila intercettazioni