CULTURALIA (1520)

Lunedì, 18 Dicembre 2017 08:41

A FIRENZE LA MOSTRA DELLE MATERNITA' DIVINE

La mostra, promossa e sostenuta dall’Agenzia di Promozione Territoriale della Regione Basilicata, realizzata dalla Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio della Basilicata e patrocinata dal Comune di Firenze-Ufficio UNESCO e l’Opera di Santa Croce di Firenze, insieme al presepe monumentale del maestro Franco Artese, allestito nella Basilica di Santo Spirito, si pone come una delle due manifestazioni artistiche dalla connotazione fortemente spirituale che quest’anno hanno “portato” la Basilicata nel capoluogo toscano. La mostra collocata nel complesso monumentale espositivo dell’Opera di Santa Croce, è  affidata  al direttore della Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio della Basilicata Francesco Canestrini alla cura scientifica di Elisa Acanfora, docente di Storia dell’Arte Moderna dell’Università della Basilicata, sarà visitabile fino al 24 marzo 2018.

Domenica, 17 Dicembre 2017 11:00

IL GRANDE GOSPEL A MATERA

Dall’America a Matera. Oggi, domenica 17 dicembre, torna nella città dei Sassi il grande Gospel “Made in USA”. Il coro americano "Nate Brown & One Voice" sarà accompagnato dall’Orchestra ICO “Magna Grecia” diretta dal Maestro Piero Romano. Una delle più grandi formazioni gospel americane porterà la magia del Natale in un concerto caratteristico. Il gruppo gospel, attualmente in tournée in Europa, è guidato dalla figura carismatica di Nathanael Brown, legato al Duke Ellington College of Music di Washington dove ha contribuito al successo della Duke Ellington Jazz Band.

 

Il Centro Lucani nel Mondo "Nino Calice" in collaborazione con la Regione Basilicata e con l'Associazione Culturale Pier Paolo Pasolini Matera organizzano la presentazione del libro di Tiziana Ferrario "Orgoglio e Pregiudizi. Il risveglio delle donne ai tempi di Trump". Intervistano l'autrice: Stefania De Toma e Veronica Antonietta Mestice. Saranno presenti all'incontro: Paola D'antonio (Assessore Sassi Comune di Matera), Imma Brucoli (Vice Presidente Inner Wheel), Cristina Rotondaro (Servizi sociali Comune di Matera), Teresa Cosentino (Past Presidente F.I.D.A.P.A. Matera), Anna Selvaggi (Presidente Ass. Donne 2019 / A.I.D.E. Matera), Maria Albano (Commissaria Pari Opportunità)...

E’ il Comitato promotore per il Club per l’Unesco di Matera, in collaborazione con l'associazione "Matera Convention Bureau" e la Pro Loco di Avigliano, ad aver realizzato il sogno di portare a Matera i Quadri Plastici di Avigliano che con le loro maestranze hanno oltrepassato la Manica, calcato palcoscenici televisivi e che a partire da oggi, 8 dicembre, fino a domenica 10,  insceneranno nella Chiesa del Carmine (inglobata nel Palazzo Lanfranchi) l’Adorazione dei Pastori, opera del pittore calabrese Mattia Preti custodita alla Walker Art Gallery di Liverpool e ispirata a quei versetti del Vangelo di Luca sui pastori che “andarono fino a Betlemme a vedere ciò che era avvenuto”. Un’opera viva, pulsante, riprodotta da volontari, artigiani e giovani appartenenti ad associazioni culturali di Avigliano. È l’umanità autentica che porta la propria semplice quotidianità al cospetto del Divino. Proprio come gli innumerevoli visitatori, giovani e anziani, che si sono riversati a Palazzo Lanfranchi, tutti immersi in un’atmosfera magica, rispettosi e ammirati, quasi a evocare un senso di profonda intimità con l’arte.

Mercoledì, 06 Dicembre 2017 09:38

L'INFINITO DIVENTA UNO DI NOI

Il presepe del maestro Franco Artese intitolato “L’Infinito diventa uno di noi” e la manifestazione artistica “Maternità divine. Sculture lignee della Basilicata dal Medioevo al Settecento” portano la Basilicata a Firenze nel periodo natalizio. Il binomio arte – fede della tradizione storica lucana ammirabile nel presepe allestito nella Basilica di Santo Spirito e nella manifestazione artistica realizzata nel Complesso monumentale espositivo dell’Opera di Santa Croce, è vissuto attraverso una serie di eventi. Ripercorriamoli insieme. Si inizia giovedì 7 dicembre, alle ore 17.00, nella Basilica di Santo Spirito con l’inaugurazione del Presepe che riceverà la benedizione del cardinale arcivescovo Giuseppe Betori. Il presepe sarà visitabile fino al 4 febbraio 2018.

Lunedì, 04 Dicembre 2017 00:00

MOSTRE NEI SASSI: 40MILA PER FINOTTI

Sono stati 40 mila i visitatori delle opere di scultura – “Dalle profondità del tempo” – di Novello Finotti esposte dal 30 giugno scorso negli antichi rioni Sassi di Matera – capitale europea della cultura nel 2019 – nell’ambito della 30esima edizione delle “Grandi mostre nei Sassi”. Lo ha reso noto il circolo cultura “La scaletta”, che ha promosso la rassegna. Il numero dei visitatori è stato definito “in crescita negli ultimi anni, con un netto aumento delle presenze straniere”. Finotti ha detto che esporre le sue opere a Matera “è stato sempre il mio sogno. Vedere le mie opere ambientate negli antichi spazi ipogei dei rioni Sassi, che portano ancora tracce di vissuto – ha aggiunto – è stata una grande emozione”.

Giovedì, 30 Novembre 2017 00:00

CONCLUSO IL "MATERA MATER MELODIAE"

"Concluso con un grande successo di pubblico il progetto internazionale di canto/teatro e comunità "Peace Women Singing/Matera Mater Melodiae" a cura delle associazioni in rete Talìa Teatro di Matera, Nuova Atlantide Teatro e Carrozzerie Cinematografiche e Teatrali di Potenza, promosso da Ufficio Sistemi Culturali e Turistici della Regione Basilicata". “La Regione Basilicata-Ufficio Sistemi culturali e turistici ha sostenuto questa iniziativa con l'obiettivo di promuovere l'educazione del pubblico. Di fronte alla vasta offerta culturale – ha dichiarato Patrizia Minardi, Dirigente Ufficio Sistemi culturali e turistici della Regione Basilicata – abbiamo voluto puntare su quelle iniziative che portano allo sviluppo della consapevolezza del pubblico, che passa da essere spettatore passivo a protagonista attivo. Una posizione che ritroviamo alla base del Progetto Mater Melodiae, all’ interno dei laboratori proposti nei quali i cittadini sono stati protagonisti dello spettacolo conclusivo.

Venerdì, 24 Novembre 2017 00:00

AL VIA "MATERA MATERA MELODIAE"

Prendono il via a partire da oggi, venerdì 24 Novembre le attività del progetto internazionale di canto/teatro e comunità Peace Women Singing/Matera Mater Melodiae, a cura delle associazioni in rete Talìa Teatro di Matera , Nuova Atlantide Teatro e Carrozzerie Cinematografiche e Teatrali di Potenza, promosso da Ufficio Sistemi Culturali e Turistici - Regione Basilicata. Il programma delle iniziative messe in cantiere interesserà le serate del 24, 25, 26 novembre, quando i soggetti costituendi la rete daranno vita a tre giorni di canto, teatro, tradizione orale, conversazioni, performance, laboratori, dalle 19.00, sino alle 22.00. Si tratta di un sforzo organizzativo che ha consentito di costruire virtuose sinergie fra soggetti istituzionali, operatori culturali, artisti, interessati alla costruzione di una narrazione suggestiva, ed a tratti dimenticata, dell’antropologia del territorio...

Venerdì, 17 Novembre 2017 00:00

IL PIANISTA ANDALORO A MATERA

Un mito al piano, una biografia incredibile che vanta anche un progetto musicale speciale con l'attore statunitense John Malkovich. L’Orchestra della Magna Grecia si prepara ad accogliere il pianista Giuseppe Andaloro oggi, Venerdì 17 novembre il concerto “Rach II” con musiche di Rachmaninov e Beethoven incanterà l’Auditorium Gervasio. Al pianoforte il grande Andaloro con il secondo concerto di Rachmaninov, “simbolo di virtuosismo e passione”, accompagnato dall’Orchestra della Magna Grecia diretta da Itoh Sho, vincitore del Concorso di direzione d'orchestra Nino Rota 2016. Cresce l’attesa per il secondo concerto di presentazione della stagione “Matera in Musica” che inizierà alle ore 21.

Giovedì, 09 Novembre 2017 16:41

RAPORTO SVIMEZ: IL SUD IN MARCIA

"Il Rapporto Svimez 2017 non ha certo deluso curiosità e attese. Se il Sud, nella storia unitaria ha vissuto la saga delle porte girevoli entrando e uscendo a seconda delle congiunture dalle Agende istituzionali, possiamo affermare senza obiezioni che da settant’anni la Svimez lo iscrive ogni anno d’imperio nella grammatica civile e politica del Paese. Il Rapporto anche quest’anno è entrato nel cuore di una lettura che non fa sconti e non indulge in stucchevole letteratura". Lo dichiara Vincenzo Viti, consigliere Svimez. "Il Mezzogiorno esce dal tunnel della recessione, rivede indici di crescita comparabili con quelli del Nord (1,3 versus 1,5), registra il persistere del ritardo rispetto alla media europea ma vive la condizione propizia per riprendere fiato in vista di una riallineamento della economia su valori significativi.