POLITICA (2334)

Mercoledì, 21 Novembre 2007 00:00

I LAVORI DEL CONSIGLIO REGIONALE

Il Consiglio regionale della Basilicata, che si è protratto fino alla serata di ieri, oltre a ricordare Vito Perniola, il bambino di 7 anni morto nel crollo della sua abitazione nel borgo Picciano alla periferia di Matera per un’esplosione causata da una fuga di gas. In un documento successivo, il Consiglio ha impegnato la Giunta regionale ad autorizzare l’Ater di Matera a provvedere all’emanazione di un bando speciale per le famiglie residenti nell’area le cui abitazioni sono state danneggiate dall’esplosione e che presentano problemi di stabilità. L’aula ha poi proceduto all’elezione del difensore civico. Non essendo stato raggiunto nelle prime tre votazioni il quorum di 24 voti previsto dalla legge, il Consiglio è stato aggiornato a oggi, alle ore 19.30.
Martedì, 20 Novembre 2007 00:00

MATERA I LAVORI DEL CONSIGLIO DI IERI

Il Consiglio comunale di Matera, nella riunione di ieri, ha destinato il gettone di presenza al sostegno e all’assistenza delle famiglie di Picciano B danneggiate dal crollo a seguito del crollo di una palazzina rurale, approvando così all’unanimità la mozione presentata dai gruppi consiliari di An, Forza Italia e Udc. “Il Comune – ha detto il sindaco Emilio Nicola Buccico -, che si stringe attorno al dolore e alla sofferenza che ha colpito la famiglia Perniola, intende intervenire sotto due profili: in primo luogo garantendo assistenza e conforto alle famiglie danneggiate, per cui sono state già avviate diverse campagne di solidarietà, ed in secondo luogo avviando una riflessione su queste aree marginali della città.
Lunedì, 19 Novembre 2007 00:00

LA GIUNTA PRONTA A INCONTRARE RDB

La Giunta comunale di Matera, nella seduta domenicale di ieri (una delle tante, dal momento che è stato adottato ormai come espediente integrativo al lavoro dei giorni feriali) ha affrontato la delicata questione legata alla possibile chiusura dello stabilimento della Rdb, dichiarando la propria disponibilità ad incontrare la proprietà dell’azienda romagnola. A farsi carico di contattare i vertici dell’azienda sarà l’assessore comunale alle Attività produttive Tito Di Maggio, che promuoverà un confronto al fine di definire un percorso comune che possa salvaguardare i livelli occupazionali e la produzione nello stabilimento di Matera.
Domenica, 18 Novembre 2007 00:00

FOLINO SCRIVE A MARCHIONNE

L’assessore regionale alle Attività produttive, Vincenzo Folino, ha inviato una lettera al ministro dello Sviluppo economico, Pierluigi Bersani, e all’amministratore delegato del Gruppo Fiat, Sergio Marchionne. Ecco il testo. “Ill.mo On. Bersani, Ill.mo, dott. Marchionne, articoli di stampa apparsi in questi giorni, riferiscono che lo stabilimento Sata di San Nicola di Melfi rischierebbe di essere tagliato fuori dalla produzione di nuove autovetture del gruppo Fiat, mentre la “Grande Punto”, la cui produzione è attualmente attestata a San Nicola di Melfi, verrebbe “insidiata” da altre auto delle stesso gruppo (Punto) più competitive sul mercato perché vendute a prezzi concorrenziali.
Giovedì, 15 Novembre 2007 00:00

TOTO: UN CONSIGLIO SUL LAVORO

“Convocare nel più breve tempo possibile un Consiglio comunale urgente, aperto a tutte le istituzioni ed a tutte le associazioni di categoria per affrontare il problema dell’occupazione nella nostra città”. Lo chiede il Consigliere comunale di Matera, Augusto Toto, del gruppo “Uniti per Matera”, al sindaco, Emilio Nicola Buccico, a seguito dell’indagine di Movimprese che segnala una situazione negativa circa le iscrizioni e le cessazioni delle imprese. “Matera, città strategica nell’economia regionale fino alla fine degli anni Novanta – è scritto in un comunicato stampa – vive ormai da qualche anno condizioni di disagio dovute alla crescente e sempre più preoccupante crisi economica che sta portando alla chiusura di numerose aziende, come la Rdb”.
Mercoledì, 14 Novembre 2007 00:00

SALVATORE E MANCUSI SULLO STATUTO

“Condivido ed apprezzo l’invito espresso dalla presidente del Consiglio regionale Maria Antezza a riprendere con sollecitudine il dialogo istituzionale e il confronto politico sulla riscrittura dello Statuto regionale”. E’ quanto dichiara il consigliere regionale Donato Salvatore (L’Unione), per il quale “si tratta di un tema che i socialisti hanno posto al centro della loro iniziativa politica. Il consigliere regionale dell’Udc Agatino Mancusi sottolinea, nel contempo, come la precedente commissione speciale presieduta dapprima da Gianfranco Blasi e quindi dallo stesso Mancusi “aveva provveduto a redigere una bozza completa del nuovo Statuto regionale".
Martedì, 13 Novembre 2007 00:00

STATUTO: SI' DI RESTAINO AD ANTEZZA

“Il gruppo consiliare Uniti nell’Ulivo fa proprio l’invito di rivedere lo Statuto regionale rivolto a tutte le forze politiche dalla presidente del Consiglio regionale, Maria Antezza, e si associa alle motivazioni che lo accompagnano: ossia la ridefinizione dei principi e delle regole che devono presiedere allo svolgimento di tutte le funzioni della vita democratica”. Lo ha detto il presidente del gruppo consiliare Uniti nell’Ulivo alla Regione Basilicata, Erminio Restaino. “Le esigenze di ‘aggiornare’ lo Statuto regionale alla luce dei nuovi poteri affidati alle Regioni con la riforma del titolo V e la necessità di dare ampia rappresentatività e risposte alle aspettative dei cittadini lucani mi trovano disponibile a un confronto chiaro e costruttivo.
Lunedì, 12 Novembre 2007 00:00

RIAPRIRE IL CANTIERE DELLO STATUTO

Un pressante invito a “riaprire subito il cantiere delle riforme, a partire dalla riscrittura dello Statuto regionale” viene rivolto dalla presidente del Consiglio regionale, Maria Antezza, alle forze politiche presenti nella massima Assemblea regionale. All’indomani dell'incontro interistituzionale di Palermo, dove il 30 ottobre scorso è stato approvato il documento sulle “12 proposte per la riforma delle Assemblee legislative regionali”, la presidente Antezza annuncia che convocherà a breve la Conferenza dei capigruppo “per verificare attraverso quali modalità sia possibile tornare rapidamente a discutere dello Statuto, ovvero della ridefinizione dei principi e delle regole che devono presiedere allo svolgimento di tutte le funzioni della vita democratica”.
Venerdì, 09 Novembre 2007 00:00

CRISI RDB: A MATERA UN INCONTRO

Massima attenzione alle esigenze dei lavoratori della Rdb ed ampia disponibilità a collaborare con i dirigenti dell’azienda romagnola. E’ quanto emerso dall’incontro che si è tenuto ieri pomeriggio nella sala giunte del Comune di Matera, promosso dall’assessore comunale alle attività produttive Tito Di Maggio, ed al quale hanno preso parte anche il vice sindaco Saverio Acito e i rappresentanti sindacali di Cgil, Cisl e Uil, nonché una nutrita rappresentanza di lavoratori. Non era presente, benché invitata, la proprietà della Rdb, che l’amministrazione comunale si riserva comunque di convocare a breve per illustrare gli esiti del confronto. Nel corso dell’incontro, sono state affrontate le principali emergenze in cui versa l’azienda.
Giovedì, 08 Novembre 2007 00:00

MATERA STABILITA' PER UNDICI PRECARI

L’Amministrazione Comunale di Matera ha proceduto alla stabilizzazione di undici unità, facendo seguito alla delibera di Giunta dello scorso 8 ottobre che ha approvato il piano triennale delle assunzioni. La decisione è stata presa alla luce di quanto previsto dalla legge Finanziaria per l’anno 2007, che contempla la possibilità di assumere in pianta organica personale avente un rapporto di lavoro a tempo determinato con la pubblica amministrazione per un periodo di almeno un triennio fino alla data del 29.9.2006. Il Sindaco Emilio Nicola Buccico e la Giunta comunale, pertanto, nel recepire in pieno il dettato della normativa e mostrandosi sensibili alle esigenze dei lavoratori.