POLITICA (2352)

"Le università italiane hanno bisogno di più risorse. Francamente non crediamo possibile un profondo cambiamento e un rilancio degli atenei con la pesante decurtazione dei fondi decisa dal Ministro Gelmini e dal Governo Berlusconi. Ma è ancora più grave che le poche risorse da destinate alle università vengano attinte dal Fondo delle aree sottoutilizzate e quindi sottratte al Sud del Paese". Lo dichiarano i senatori del Pd Teresa Armato, Alfonso Andria, Maria Antezza, Filippo Bubbico, Vincenzo De Luca, Costantino Garraffa, Maria Fortuna Incostante, Colomba Mongiello, Antonio Papania che aggiungono: "E' evidente che si tratta di una operazione di facciata.
“Non vorremmo che la guerra del gas tra Russia e Ucraina coinvolgesse anche la Basilicata sia perché come ricorda il Ministro Scajola citando la Basilicata e l’Adriatico, "sotto il nostro territorio c'é un valore inestimabile, si parla di 100 miliardi di euro di energia che abbiamo nel territorio italiano e dei siti di stoccaggio del gas acquisiti in Valbasento da una società russa”. A sostenerlo è il sen. Egidio Digilio (Pdl). "Le dichiarazioni del ministro Scajola sugli approvvigionamenti di gas naturale aumentano le perplessità che già avevo sulla centrale di stoccaggio in Val Basento". E’ quanto afferma in una nota il presidente del Gruppo Italia dei Valori al Senato, Felice Belisario.
Giovedì, 08 Gennaio 2009 00:00

BARI PALESE: NO ALLA SOPPRESSIONE DEI VOLI

l consigliere del gruppo misto – Popolo della Libertà, Pasquale Di Lorenzo, ha presentato un’interrogazione urgente in merito alla soppressione dei voli aerei da parte della Cai - Alitalia riguardanti l’aeroporto di Bari Palese, il che costituisce un danno anche per la regione Basilicata. “La scelta di Cai – dice Di Lorenzo - di penalizzare duramente il trasporto aereo da e verso la Puglia è gravissima. Soprattutto – continua - i tagli dei voli da e verso Roma e Milano costituiscono un colpo pesantissimo per le potenzialità turistiche ed economiche anche per la nostra regione considerato che quasi l’ 80 per cento del trasporto aereo che fa capo in Basilicata fa scalo a Bari –Palese.
Mercoledì, 07 Gennaio 2009 00:00

REGIONE IL CENTRODESTRA CHIEDE LE ELEZIONI

In attesa di poter discutere in Consiglio regionale la mozione di sfiducia presentata il 19 dicembre scorso a margine del dibattito sull’approvazione della manovra finanziaria 2009, il centrodestra torna a chiede la fine anticipata della legislatura ed il voto anticipato “per dare alla Basilicata una maggioranza stabile ed un governo adeguato”. “Il governo regionale ha tradito le aspettative della gente e deve andare a casa, ha detto il consigliere regionale Franco Mattia, che insieme ai colleghi del centrodestra Nicola Pagliuca, Michele Napoli, Pasquale Di Lorenzo e Sergio Lapenna ha tenuto a Potenza una conferenza stampa per illustrare i risultati dell’attività del 2008.
L'Irpef comunale vale in media 72,45 euro a contribuente e nel 2008 ha portato ai municipi 2,5 miliardi di euro, con un incremento del 7,40%. Differenti le aliquote richieste dalla regioni: si va da un contributo minimo di 36,5 del Trentino Alto Adige ad un massimo di 99,5 in Liguria. In quasi tutte le Regioni gli aumenti sono stati inferiori rispetto al 2007. Minor incremento Molise e Puglia (1,75%). Gli incrementi più alti si registrano invece in Liguria (30,35%) e in Basilicata (20,24%). Nel 2008 sono stati 16, rispetto ai 27 del 2007, i fallimenti di imprese decretati dal Tribunale di Matera. Il settore più colpito è stato quello delle costruzioni (6), seguito dal commercio (5),dall'industria dei salotti (3), dai servizi (uno) e dai trasporti (uno).
Sabato, 03 Gennaio 2009 00:00

PDL: ABOLIAMO ACQUA SPA

Il capogruppo di “Forza Italia verso il Pdl” in Consiglio regionale, Nicola Pagliuca, ha depositato un progetto di legge per la messa in liquidazione di Acqua spa. “Il centro destra ha da sempre denunciato la inutilità di tale società – spiega Pagliuca - sostenendo che la Regione avrebbe dovuto intessere ben altre relazioni con i governi per gestire al meglio un problema così delicato come quello delle risorse idriche e per l’interesse generale. E’ stato questo il motivo per cui non ha mai accettato di voler far parte di nessuno degli organi di gestione e di vigilanza che pure la legge assegna all’opposizione. Dopo gli oltre 6 anni di gestione e le ingenti risorse sprecate per tenere in vita questa società inutile...
Martedì, 30 Dicembre 2008 00:00

IL BILANCIO 2008 DEL CONSIGLIO REGIONALE

Nel 2008 il Consiglio regionale della Basilicata ha svolto 34 riunioni, nel corso delle quali sono state approvate 33 leggi e, complessivamente, 126 delibere. Nello stesso periodo sono state presentate 346 interrogazioni (43 hanno ricevuto risposta), 34 mozioni (7 approvate) e 16 ordini del giorno (14 approvati). I dati, che fotografano l’attività della massima Assise territoriale nell’anno che si sta concludendo, sono stati illustrati dall’Ufficio di Presidenza del Consiglio nel corso di una conferenza stampa svoltasi a Potenza. Per il presidente dell’Assemblea, Prospero De Franchi, “nel 2008 il Consiglio regionale è riuscito a riformare l’assetto degli enti territoriali e delle Asl, approvando inoltre norme importanti per le politiche turistiche.
Il Presidente della Giunta Regionale della Basilicata Vito De Filippo si è recato alla Procura della Repubblica di Potenza per depositare un esposto in relazione alle propalazioni diffamatorie diffuse, nei giorni scorsi, da alcuni organi di stampa in relazione a presunte frequentazioni presso gli Uffici regionali di ignoti spacciatori di sostanze stupefacenti. Accompagnato dai suoi difensori, gli avvocati Domenico Ferrara e Fabio Viglione, il Presidente ha altresì provveduto a depositare una richiesta di archiviazione per l’ipotesi di rivelazione di segreto formulata nei suoi confronti dal P.M. Henry John Woodcock, nell’ambito dell’inchiesta denominata Totalgate. “Come sempre - ha dichiarato De Filippo – nutro fiducia nei confronti della magistratura.
Sabato, 27 Dicembre 2008 00:00

GIUNTA - RATTOPPO: I COMMENTI DA SINISTRA

“Il carattere di urgenza e di emergenza con il quale il presidente Vito De Filippo ha di fatto motivato la scelta di respingere le dimissioni degli assessori ed ha confermato l’interim del Dipartimento delle Attività Produttive non chiude una discussione politica”. E’ quanto ha dichiarato Piero Lacorazza, segretario del Pd di Basilicata. “La riconferma da parte del Presidente De Filippo del precedente esecutivo con la non sostituzione dell'assessore alle Attività Produttive risponde sicuramente ad una esigenza, ma i problemi politici però rimangono tutti irrisolti, dice Aldo Michele Radice di Italia dei Valori. Appare del tutto evidente come la decisione assunta da parte del presidente De Filippo di riconfermare la fiducia alla Giunta sia una non soluzione...
Mercoledì, 24 Dicembre 2008 00:00

BASILICATA: DE FILIPPO RATTOPPA LA CRISI REGIONALE

“La crisi che si è aperta nelle scorse settimane ha evidenziato nodi e questioni che richiedono tempi di approfondimento non conciliabili con le esigenze di urgenza di assicurare la pienezza delle funzioni del governo regionale in una fase della vita della Basilicata costellata da tante gravi emergenze. Lo ha dichirato ieri pomeriggio il presidente della Regione Basilicata Vito De Filippo. Dunque, per non intrecciare le esigenze del dibattito politico con quelle della governabilità – ha detto - anzi al fine di consentire alle forze della maggioranza di sviluppare senza condizionamenti contingenti il confronto sull’agenda politica e sulle stesse prospettive del centrosinistra, ho ritenuto utile, se non doveroso, restituire pieni poteri alla Giunta...