Venerdì, 16 Maggio 2008 00:00

MATERA: CONSIGLIO APERTO SUL SALOTTO

Oggi, Venerdì 16 maggio alle 16, nella sala consiliare della Provincia di Matera, in via Ridola, è stato convocato un Consiglio Comunale in seduta aperto nel quale sarà affrontato il tema della crisi industriale che investe il settore del mobile imbottito. Alla seduta consiliare – spiega una nota del Comune - sono stati invitati i parlamentari di Puglia e Basilicata, i presidenti della Regione Puglia e della Regione Basilicata, gli assessori alle attività produttive di Puglia e Basilicata, i presidenti del Consiglio Regionale di Basilicata e Puglia... CRISI DEL SALOTTO : "AUDITO" FOLINO La terza commissione consiliare regionale, riunitasi mercoledì scorso, ha ascoltato l’assessore regionale alle attività produttive Vincenzo Folino...

MATERA: CONSIGLIO APERTO SU L SALOTTO

Oggi, Venerdì 16 maggio alle 16, nella sala consiliare della Provincia di Matera, in via Ridola, è stato convocato un Consiglio Comunale in seduta aperto nel quale sarà affrontato il tema della crisi industriale che investe il settore del mobile imbottito. Alla seduta consiliare – spiega una nota del Comune - sono stati invitati i parlamentari di Puglia e Basilicata, i presidenti della Regione Puglia e della Regione Basilicata, gli assessori alle attività produttive di Puglia e Basilicata, i presidenti del Consiglio Regionale di Basilicata e del Consiglio Regionale di Puglia, i presidenti della Provincia di Matera e della Provincia di Bari, i sindaci dei comuni di Altamura, Santeramo in Colle, Gravina in Puglia, Ginosa, Laterza, Modugno e Bari, i presidenti di Confindustria di Puglia e Basilicata, il presidente dell’Api di Matera e le organizzazioni sindacali. Nella riunione del 7 maggio scorso, il Consiglio Comunale ha approvato all’unanimità un ordine del giorno, a firma del consigliere Augusto Toto, con il quale ha impegnato il Sindaco e la Giunta ad assumere ogni utile iniziativa per volta a tenere alta l’attenzione sul delicato problema che investe l’apparato produttivo e in particolare il settore del mobile imbottito. Il Sindaco Emilio Nicola Buccico, pertanto, - conclude il comunicato - nel recepire le indicazioni contenute nell’ordine del giorno, e alla luce della proposta scaturita nell’ultima riunione del distretto del salotto, ha convocato un Consiglio Comunale, in seduta aperta, alla presenza di tutti i soggetti che possono concorrere di concerto a riportare l’economia del territorio a livelli consoni alle comunità appulo-lucane.

 

 

CRISI DEL SALOTTO: AUDIZIONE DELL' ASS. FOLINO

La terza commissione consiliare (attività produttive-territorio e ambiente), presieduta da Francesco Mollica, riunitasi mercoledì scorso, ha ascoltato l’assessore regionale alle attività produttive Vincenzo Folino e Angelo Calculli della Task Force per il salotto in merito alla crisi che sta interessando il comparto. La richiesta di ascoltare il Presidente della Giunta, l’assessore al ramo e un rappresentante della Task Force era stata sollecitata, nei giorni scorsi, dal vicepresidente della Commissione, Pasquale Di Lorenzo, il quale, preoccupato per le condizioni in cui versa il settore, aveva suggerito un monitoraggio continuo da parte della Regione sulla questione. “Tutti i commissari, compresi quelli del centrodestra, - dichiara Mollica –  pur riconoscendo le buone pratiche messe in atto dall’assessore Folino per tentare di arginare la crisi, hanno sottolineato la necessità di precisi interventi da parte della Regione in attesa che venga dichiarato lo stato di crisi e quindi vengano utilizzati i benefici della legge 181”. Dal vicepresidente Di Lorenzo la proposta di “incentivare e sostenere iniziative autonome promosse da dipendenti o ex dipendenti del polo e la predisposizione di  altre misure a sostegno delle famiglie degli operai espulsi dal sistema produttivo”. “Durante l’incontro – continua Mollica – è stata prestata particolare attenzione alla questione dei mutui immobiliari accesi dai cassintegrati”. “Una possibile soluzione per quella che sta diventando una vera emergenza per le tante famiglie degli operai  che sono fuori dal sistema produttivo – sottolinea Mollica  - potrebbe essere quella di precedere a una rimodulazione dei mutui”. Tra le richieste avanzate dal rappresentante della Task Force quella della “concessione di aiuti fiscali attraverso sgravi contributivi o credito d’imposta, la costituzione di un fondo di garanzia per il sostegno nelle operazioni di ristrutturazione del debito, la richiesta di estensione alle aree della provincia di Bari, Taranto e Matera dei benefici della legge 181, l’accesso alla formazione per la riqualificazione del personale nell’ambito della riconversione delle aziende, la semplificazione delle procedure e della destinazione dei finanziamenti per il ricorso agli ammortizzatori sociali “in deroga”, il pagamento diretto da parte dell’Inps del trattamento di integrazione salariale per le aziende che ricorrono alla CIG”. “Una riunione, quella della commissione di oggi, che, insieme alle misure regionali fin qui programmate – sostiene Mollica -  dimostrano la forte attenzione che si sta riservando agli imprenditori e alle famiglie”. In seguito, fa sapere Mollica, sono stati approvati due provvedimenti di Giunta regionale. Il primo, approvato all’unanimità, riguarda la ripartizione dei fondi, per l’anno 2007, per la eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati e per l’acquisto degli strumenti informatici. Il secondo, approvato a maggioranza, stabilisce il differimento del termine di utilizzo dei fondi assegnati alle imprese di trasporto pubblico locale per l’acquisto di nuovi autobus. “La commissione – conclude Mollica –  dietro istanza del consigliere regionale Antonio Di Sanza, ha preparato una lettera con la quale si sollecita il Governo regionale a predisporre una legge con la quale medicare la legge regionale di zonizzazione sulle norme sismiche costruttive che prevede il declassamento dell’area del Metapontino”.

 

Letto 120 volte