Lunedì, 12 Maggio 2008 00:00

TADDEI SULLA CRISI DEL POLO DEL SALOTTO

Intervenendo sul grave stato di crisi in cui versa il polo del salotto di Matera, l'On. Vincenzo Taddei (PdL) ­si legge in un comunicato - "intende rassicurare gli imprenditori e le parti sociali interessate affermando che il Pdl e i parlamentari lucani si faranno carico delle necessità e delle esigenze di quel settore per portarlo ad essere nuovamente competitivo sul mercato internazionale". L'On. Taddei però coglie l'occasione per sottolineare come "lo stato di crisi in cui versa oggi il polo del salotto di Matera sia figlio di una politica di disinteresse da parte del governo Prodi che per due anni ha colpevolmente trascurato questo settore oltre all'intera Basilicata.

TADDEI SULLA CRISI DEL POLO DEL SALOTTO

Intervenendo sul grave stato di crisi in cui versa il polo del salotto di Matera, l'On. Vincenzo Taddei (PdL) ­si legge in un comunicato - "intende rassicurare gli imprenditori e le parti sociali interessate affermando che il Pdl e i parlamentari lucani si faranno carico delle necessità e delle esigenze di quel settore per portarlo ad essere nuovamente competitivo sul mercato internazionale". L'On. Taddei però coglie l'occasione per sottolineare come "lo stato di crisi in cui versa oggi il polo del salotto di Matera sia figlio di una politica di disinteresse da parte del governo Prodi che per due anni ha colpevolmente trascurato questo settore oltre all'intera Basilicata. Eppure - ­continua Taddei- proprio il governo Berlusconi aveva avviato e raggiunto un accordo importante attraverso l'operato del Ministro alle Attività Produttive Claudio Scajola, promotore di un protocollo per il rilancio del Distretto del mobile imbottito, per ridare competitività alle imprese, soprattutto a quelle medie e piccole, che passava attraverso interventi di natura fiscale, il contenimento del costo del lavoro, il supporto all'innovazione, all'infrastrutturazione ed alla tutela del marchio. Strumenti, questi, che sarebbero dovuti passare attraverso accordi di programma che, enti territoriali, imprenditori e parti sociali avrebbero dovuto intraprendere". "Ciò accadeva nel marzo 2006, poi - ­insiste Taddei- sarebbe toccato al neoentrante governo Prodi ed alla regione Basilicata (di centrosinistra) proseguire su quel percorso già tracciato ma nulla è stato fatto con i risultati che oggi sono sotto gli occhi. Il Ministro alle Attività Produttive appena nominato nel IV Governo Berlusconi è nuovamente Claudio Scajola, che, con il sostegno dell'intero PdL e lo stimolo dei parlamentari lucani riprenderà il cammino interrotto due anni fa per risollevare il settore. Infine, conclude la nota dell'On. Taddei, dovrà poi essere allargato il discorso e la politica sul distretto anche alla vicina Puglia, pure direttamente coinvolta e quindi ragionare con entrambe le Regioni interessate. Creare sinergie e strategie che possano, in accordo tra imprenditori e parti sociali, rilanciare il polo del salotto in maniera concreta e definitiva".

Letto 173 volte