Lunedì, 10 Ottobre 2022 08:30

SANITA' LUCANA: INDAGATI IN 39

“Delle vicende inerenti a un diffuso e sistematico mercimonio delle pubbliche funzioni ricoperte dagli indagati”...

...che ha evidenziato innanzitutto un radicato e ramificato progetto criminale in grado di orientare a fini personali politico elettorali l’azione della Pubblica Amministrazione in sede regionale. Ha descritto così il Gip, Antonello Amodeo nell’ordinanza che ha disposto 39 iscrizioni nel registro degli indagati, i fatti che hanno portato ad una recente, vasta operazione di Carabinieri e Polizia, che prodotto arresti e diverse misure cautelari nei confronti di politici regionale e locali. Una vicenda che trae origine dalla denuncia che 21 novembre 2019 aveva fatto l’allora direttore generale dell’Azienda ospedaliera San Carlo, Massimo Barresi, segnalando alla Procura potentina, dei presunti fatti delittuosi di natura concussiva commessi nei suoi confronti dall’ex assessore alla Salute della Regione Basilicata Rocco leone. Diversi i filoni delle indagini, uno dei quali ha riguardato presunti scambi di favori per sostenere la candidatura dell’attuale sindaca di Lagonegro, Maria Di Lascio, oggi ai domiciliari, anche con il contributo del capogruppo in consiglio regionale di Forza Italia, Francesco Piro finto in carcere (da trmtv.it-Giuseppe Cutro). 

Letto 33 volte

Video