Lunedì, 19 Aprile 2021 09:02

MATERA: RACCOLTI SEI QUINTALI DI PLASTICA

Un centinaio di volontari – tra scout Agesci, rappresentanti istituzionali e semplici cittadini – ieri mattina ha partecipato alla giornata organizzata dall’associazione Plastic Free...

...che si è svolta in contemporanea in 160 città italiane, con l’obiettivo di rimuovere plastica e rifiuti abbandonati. Al rione Serra Rifusa, dove si sono svolti il raduno e la raccolta dei rifiuti, sono stati rimossi e differenziati circa 6 quintali di materiale abbandonato: anche libri e giocattoli e addirittura rifiuti sanitari, per cui è stato chiesto l’intervento dellla polizia ambientale. Al’liniziativa hanno partecipato anche l’assessore all’Ambiente e sostenibilità, Lucia Summa, insieme agli assessori Rosa Nicoletti, Tiziana D’Oppido e Raffaele Tantone, e ai consiglieri comunali Tiziana De Palo, Mimma Carlucci, Gianfranco Losignore e Mario Montemurro; presenti anche i referenti materani di Plastic Free, Francesco Paolicelli e Fedele Manicone. Al termine della raccolta, le 160 città aderenti all’iniziativa si sono potute collegare grazie ad una diretta Facebook. L’assessore Summa ha evidenziato “il danno ambientale prodotto dall’uso spropositato della plastica, che negli anni ha contribuito a creare un enorme squilibrio ecologico facendo emergere un problema di dimensioni preoccupanti”. “Un utilizzo limitato a ciò che è indispensabile, il riuso e un riciclo corretto – ha aggiunto Summa – possono dare un contributo importante alla riduzione della plastica e al suo negativo impatto ambientale”. La manifestazione si è svolta nel rispetto delle linee guida e delle misure adottate dall’Amministrazione comunale, affinchè il gestore del servizio di igiene urbana possa prelevare gli Rsu, favorendo il recupero di materiali da destinare al riciclo e prevedendo un distinto ed adeguato smaltimento per la parte restante dei rifiuti raccolti. Infatti, per le iniziative di raccolte straordinarie e volontarie di rifiuti, l’Amministrazione comunale raccomanda di comunicare la data e le modalità operative di svolgimento dell’iniziativa scrivendo all’indirizzo di posta elettronica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Letto 109 volte