Martedì, 16 Febbraio 2021 17:53

PAGAMENTI IN RITARDO: LA BASILICATA E' TREDICESIMA

Nel pagamento ai fornitori da parte delle imprese, la Basilicata, con il 27,7% si piazza al 13° posto nella classifica italiana, secondo lo studio sui pagamenti di Cribis...

...società nei servizi per la gestione del credito commerciale e lo sviluppo del business. Secondo l’analisi, aggiornata al 31 dicembre 2020, sono aumentati del 4,8% i ritardi gravi. Nel 2019 infatti le imprese che effettuavano i pagamenti con ritardi superiori ai 30 giorni erano il 14,6%, mentre nel 2020 sono passate al 15,3%. Effetto attribuibile alle ricadute economiche della pandemia: il covid ha fatto impennare i ritardi del 30-40%. Più nel dettaglio, sempre per la Basilicata, rispetto al 2019, Potenza fa segnare il maggior incremento di imprese puntuali (con il +5,8% per il capoluogo lucano contro il +1,4% di Matera), e che passano dal 25,9% del 2019 al 27,4% del 2020. Nella classifica delle province, tuttavia, in regione la migliore è Matera (64esima), che guadagna 6 posizioni, mentre Potenza, pur guadagnandone 7, resta 66° nella classifica. Quanto alla Puglia invece, tra le province che hanno fatto rilevare una crescita esponenziale dei pagamenti oltre i 30 giorni ci sono Bari con un -10% e Bat con -14. “L’impatto dell’emergenza sanitaria è soprattutto sulle imprese di piccole dimensioni – osserva Marco Preti, amministratore delegato di CRIBIS – in particolare, soffrono le microimprese che, pur essendo le più virtuose con il 37,3% di pagamenti alla scadenza, hanno anche la quota più elevata di ritardi gravi (13,8%), insieme alle piccole (8,7%). Particolarmente colpiti quindi bar e ristoranti, il trasporto aereo, i servizi ricreativi e il settore cinematografico” (da trmtv.it-Alessandra Martellotti).

Letto 18 volte