Sabato, 20 Giugno 2020 17:38

VACANZE: UNO SU QUATTRO RESTERA' A CASA

Gli italiani vanno in vacanza, ma meno. Sono 34milioni quelli che hanno deciso di concedersi qualche giorno di svago nell’estate 2020. il 13% in meno rispetto allo scorso anno.

È l’effetto del Covid-19 sul Turismo. A tracciare il bilancio è Coldiretti, in un report diffuso nel weekend di inizio estate. Dall’analisi emerge che a pesare sono in primis le difficoltà economiche, seguite dalla paura del contagio. E come ultimo fattore ci sono i timori per il futuro. In particolare, Coldiretti evidenzia come gran parte dei vacanzieri abbia scelto di ritardare le partenze. I viaggi a giugno, con il -54% rispetto al 2019, si sono praticamente dimezzati. Con una concentrazione maggiore nei mesi di luglio e agosto. E per le vacanze di quest’anno, gli italiani scelgono l’Italia, più dello scorso anno. Parliamo del 93% contro l’86 dello scorso anno. Un incremento significativo per compensare la pesante incognita che grava sulle presenze straniere con deboli segnali che arrivano da Germania e nord Europa mentre completamente fermi sono gli arrivi da Stati Uniti ed Oriente. Un italiano su 4, spiega Coldiretti, ha scelto una destinazione vicino casa, all’interno della propria regione di residenza, nonostante il via libera agli spostamenti su tutto il territorio nazionale e all’estero. E se la spiaggia resta la meta preferita, il turismo di prossimità risulta vincente. La stragrande maggioranza degli italiani in viaggio – secondo lo studio – ha scelto di alloggiare in case di proprietà, di parenti e amici o in affitto (da trmtv.it-Rossella Petragallo).

Letto 10 volte