Venerdì, 20 Marzo 2020 17:19

MATERA: CONSIGLIERI PROPOSITIVI CONTRO IL COVID 19

Sedici consiglieri  comunali materani lanciano nuove proposte per meglio fronteggiare la diffusione del Corona virus.

"I consiglieri Paterino, Antezza, Fragasso, Di Lena, Scarola, Sasso, L’Episcopia, Vizziello, Toto, Bianco, Morelli, Sansone, Manicone, D’Andrea, Antezza, Buccico e Tralli in riferimento al comunicato stampa del Sindaco De Ruggieri esprimono apprezzamento per aver visto accolte alcune delle indicazioni formulate dagli stessi nell’interesse della città in relazione alle misure per il contenimento della diffusione COVID-19 e nel continuare a essere parte attiva, diligente e responsabile intendono integrare ai provvedimenti già adottati dal Comune i seguenti:

  • Apertura ZTL, previo controllo degli accessi per consentire l’accesso a tutti i cittadini impegnati nell’assistenza alle fasce deboli (persone anziane, soggetti con limitate capacità motorie e sensoriali, soggetti interessati da provvedimenti di quarantena obbligatoria o volontaria ecc.);
  • Chiusura dei punti di distribuzione automatica di alimenti e bevande e di tutte quelle attività che possano essere causa o motivo di assembramento e che la mancanza di personale addetto alla continua sanificazione non possano consentire le misure di contenimento e contestuale chiusura anticipata alle ore 18.30 di tutte le attività commerciali accessorie a quelle ritenute strettamente indispensabili per ridurre i livelli di esposizione a rischio della popolazione;
  • Avviare una manifestazione di interesse nei confronti delle strutture ricettive disponibili a accogliere famiglie interessate da provvedimenti di quarantena volontaria e/o obbligata conseguente alla manifestazione di casi positivi o di soggetti e i cui alloggi di residenza non risultano adeguati per caratteristiche e dimensioni a garantire la tutela della salute degli occupanti;
  • Garantire l’approvvigionamento dei dispositivi di protezione individuali per tutti i soggetti impegnati nella gestione delle emergenze e che continuano a garantire i livelli essenziali di assistenza;
  • Attivare una razionalizzazione nell’uso delle risorse umane degli uffici comunali attivando misure aggiuntive volte alla tutela di quei soggetti con ruoli apicali o di carattere direttivo che attraverso la loro azione siano in grado di garantire la continuità del funzionamento della macchina amministrativa e in condizione di emergenza e sollecitare l’aumento del numero dei lavoratori interessati dallo smart working per non creare arretrati nella gestione delle pratiche amministrative ;
  • Sensibilizzare il Governo come forma di primo sostegno alle imprese e professionisti il rifinanziamento delle Zone Franche Urbane;
  • Attivare un servizio di assistenza e supporto dedicato nei confronti delle imprese che per esigenze di natura commerciale o ricadenti nel novero di quelle “obbligate” a garantirne l’apertura;
  • Promuovere anche attraverso l’assessorato alle attività produttive e il servizio di prevenzione e protezione dell’ASM BASILICATA, la diffusione di una procedura condivisa per l’analisi e corretta valutazione dei rischi in ambiente lavorativo e le modalità per effettuare la corretta sanificazione nei luoghi di lavoro;
  • Attivazione di un forum di assistenza psicologica gestito da un team di esperti per fornire aiuto per affrontare nel migliore dei modi questi giorni di isolamento a casa, offrendo consigli e supporto a chi più di altri risente dell’ emergenza sanitaria in corso;
  • Attivare un servizio di comunicazione integrativo che renda edotta la comunità sull’evoluzione della diffusione dei contagi, dei quadri clinici, del numero dei tamponi effettuati, delle statistiche, dei programmi di sanificazioni in corso d’intervento e di quelli programmati e in generale di tutte le buone prassi attivate ai fini della riduzione del contagio;
  • Sospensione dei pagamenti dei tributi locali inerenti le occupazioni di suolo pubblico per le attività e imprese interessate da provvedimenti di sospensione obbligata e/o volontaria;
  • Attivare controlli capillari nei confronti di venditori ambulanti non in possesso delle relative autorizzazioni sanitarie e non in grado di garantire adeguati livelli di sicurezza e igiene nonché le misure di contenimento di diffusione del virus;
  • Creazione di un APP dedicata e specifica che consenta di velocizzare ed ottimizzare la risposta del sistema locale in relazione all’ eventuale attivazione dei protocolli di emergenza adottati dal Governo e dalle Regioni;

 Nel ringraziare ancora una volta tutte le donne e uomini impegnati nella gestione dell’emergenza sanitaria, siamo certi caro Sindaco che farà ancora una volta tesoro delle nostre preziose indicazioni volte alla tutela e salvaguardia della salute dei nostri concittadini e restiamo fiduciosi di essere presto coinvolti anche attraverso la modalità online attraverso la convocazione delle commissioni e dei consigli comunali per dare un contributo attivo a questa sfida che con il pregiato contributo della nostra splendida comunità siamo sicuri di vincere presto insieme alla nazione intera"

Letto 12 volte