Martedì, 18 Febbraio 2020 07:25

IL MINISTRO BOCCIA IN BASILICATA

E’ un Francesco Boccia a tutto campo quello in visita istituzionale, la settimana scorsa, alla Regione Basilicata.
A Potenza, accolto dal governatore Vito Bardi prima, e dal presidente del Consiglio regionale, Carmine Cicala, ed i capigruppo poi, il membro del governo Conte ha parlato di autonomia differenziata ma anche di infrastrutture, estrazioni petrolifere e ruolo di Matera dopo il 2019. Rimarcata la collaborazione con Bardi, “penso che la Basilicata sia il simbolo del lavoro che stiamo facendo sulla riforma dell’autonomia – ha detto Boccia – quando, come dice il presidente della Repubblica Mattarella, l’autonomia rafforza l’unità nazionale, non solo quella dell’articolo 116 della Costituzione, quella che si realizza se il 116 si porta dietro il 117, il 118 e il 119. L’articolo della Costituzione che impone la perequazione è quello che ho fatto diventare una cintura di sicurezza per l’intera riforma dell’autonomia differenziata”. Priorità della riforma alle aree interne come quella lucana – è emerso – dove nonostante capitoli importanti come Matera Capitale Europea della Cultura, lo Stato deve dare massima attenzione per i 565 mila abitanti. Sulla politica nazionale, commento all’ultimo Consiglio dei Ministri disertato da Italia Viva, alla vigilia della presentazione in Calabria del Piano per il Sud. “La Basilicata è una terra che ha fame di infrastrutture – è la replica di Bardi – ne ha bisogno per un volano alle attività imprenditoriali e al turismo. Con il Ministro ci sono stati molti punti di convergenza (da trmtv.it-Nico Basile).
 
Letto 23 volte

Video