Venerdì, 13 Settembre 2019 11:04

SCOMPARSO MARIO SALERNO

Due giorni fa si è spento Mario Salerno, fondatore e presidente della Fondazione Sassi dal 1990 al 2016. Enzo Santochirico, attuale presidente dell’ente lo ha ricordato...

... con queste parole: Quando ancora erano luogo di abbandono, con tenacia e incrollabile perseveranza negli anni ’80 ha creato la Fondazione Sassi e, nel tempo, ne ha tutelato la missione ottenendo, nel 1990, il Premio della cultura Presidenza del Consiglio dei Ministri. E sempre nel 1990, l’allora Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi volle inserire la Fondazione Sassi nel programma della sua visita a Matera, inaugurando gli spazi e le attività dell’ente”. Santochirico parla di Salerno come di un uomo profondamente innamorato della sua città, “Mario Salerno ha sempre voluto che la Fondazione Sassi fosse ambasciatrice di Matera nel mondo. Il 9 dicembre 1993, con una propria delegazione, ha partecipato a Cartagena (Colombia) alla sessione plenaria del World Heritage Unesco, che ha nominato i Sassi di Matera patrimonio dell’umanità, Progetti e programmi della Fondazione Sassi da sempre sono stati improntati su una dimensione europea. Dalla sede nei Sassi del Collegio del Mondo Unito, lo studentato internazionale che per pastoie burocratiche – come ricordava sempre – non si riuscì a realizzare, alle relazioni con l’Unione Europea a cui già nel 1995 con uno scambio epistolare con l’allora Presidente della Commissione Cultura del Parlamento Europeo, Onorevole Luciana Castellina, La Fondazione Sassi chiese il riconoscimento di Matera quale Capitale Europea della cultura”. Europa che la Fondazione Sassi ha “portato” a Matera ospitando nei propri immobili la Residenza per artisti finlandesi, dal 2012 al 2016, in partenariato con il Dipartimento di istruzione e formazione del Governo finlandese. Vedere la Fondazione che aveva fondato oggi protagonista del programma culturale di Matera 2019” conclude il presidente Santochirico “è stato per lui fonte di soddisfazione”. Alla famiglia porgiamo le più sentite condoglianze de “Il Pomeridiano”.

 

Letto 25 volte