Martedì, 13 Agosto 2019 11:25

POMARICO CAPITALE PER UN GIORNO

È già tutto pronto per dare il via alle manifestazioni che, il 17 e il 18 agosto, vedranno Pomarico Capitale per un Giorno, nell’ambito degli eventi di Matera Capitale della Cultura 2019.

Gli organizzatori in una nota spiegano che “si inizierà il 17 alle 18, con lo svolgimento, nei campetti comunali, del torneo di calcio a 5 – over 35 - Coppa Pomarico capitale per un giorno , organizzato da Atletico Pomarico, a cui seguirà, nel Salone delle Feste del Palazzo Marchesale, la tavola rotonda sul concorso letterario Premio Vincenzo Asselta, XI edizione del Pomarico Vivaldi Festival, con la premiazione dei vincitori. Il 18 agosto alle ore 21, nella Corte del Palazzo Marchesale, alla presentazione dell’evento e all’assegnazione della Coppa Pomarico Capitale per un Giorno alla compagine vincitrice del torneo farà seguito il Concerto - Spettacolo La Musica, Linguaggio Universale,ì unisce i Popoli, con l’orchestra e coro Aura Sonum diretta dal maestro Luigi Lasalandra, dei violini solisti Francesca Cicolecchia, Gloria Conte e Rossella Sornatale, del soprano Enza Carenza, del corpo di ballo Oasi Latina di Pomarico, di attori che interpreteranno alcune scene . Regia di Sergio Pizzilli. Progetto e realizzazione dell’associazione Comitato per le Celebrazioni Vivaldiane di Pomarico. Il concerto La Musica, Linguaggio Universale unisce i Popoli, nasce da un progetto presentato dall’ associazione Comitato per le Celebrazioni Vivaldiane approvato dall’amministrazione comunale di Pomarico e dalla Fondazione Matera-Basilicata 2019 Capitale per un giorno. Da diversi anni l’ associazione Comitato per le Celebrazioni Vivaldiane organizza, con notevole successo, il Pomarico Vivaldi Festival , che ha meritato nel 2015 ,da parte delle competenti Autorità Regionali, il riconoscimento di Bene Culturale Intangibile della Basilicata, mentre già il 2 Agosto 2014 , a Melfi , era stato insignito del primo Premio Bramea, quale evento culturale più significativo del 2013 in Basilicata. Il concerto - spettacolo svolge il tema della pace, attingendo musiche dagli ultimi tre secoli, di genere completamente diversi, dal classico-barocco al moderno Folk - pop, dando maggior risalto alle composizioni di Antonio Vivaldi, che godono di universale consenso e non conoscono barriere di culture, di religione e di lingue. L’evento in questione, ha anche lo scopo di far conoscere ad un pubblico più vasto che le origini materne di Antonio Vivaldi partono dalla nostra Basilicata: da Pomarico, più precisamente, luogo dal quale il giovane sarto Camillo Calicchio , ventunenne partì nel 1649 alla volta di Venezia in cerca di fortuna, ignaro di dover diventare, un giorno, il nonno materno dell’Immortale Compositore.

Letto 51 volte