Giovedì, 08 Agosto 2019 08:16

METAPONTO: PER ORA NESSUNO SGOMBERO

28 anni, due figli minori in Nigeria che chissà quando, come e se, sapranno della morte della mamma. Carbonizzata nel ghetto de La Felandina. Bracciante agricola.

A stento un soprannome, Petty, e una identità affidata al momento solo alle testimonianze. Un incendio ha devastato i capannoni dell’area industriale di Metaponto, nel comune di Bernalda. Area letteralmente circondata da bombole di gas. Per questo, ma anche per l’affollamento, per l’assenza totale di sicurezza, per le condizioni igienico-sanitarie inesistenti, la tragedia era quasi annunciata. Oltre 500 persone in baracche di fortuna: in cartone, plastica e tavole di legno. Senz’acqua, tanto da essere costretti a prenderla da fontane pubbliche. Centinaia di braccia per le campagne della zona (da trmtv.it-Alessandra Martellotti).

 

Letto 41 volte

Video