Mercoledì, 07 Agosto 2019 10:29

BASILICATA: IN CONSIGLIO L'AUTONOMIA DIFFERENZIATA

L’autonomia differenziata si conferma terreno di scontro al Consiglio regionale lucano, tra la maggioranza di centrodestra e l’opposizione di centrosinistra.

Bocciata una mozione per iscrivere all’ordine del giorno, con discussione immediata, di Luca Braia per Avanti Basilicata, contenente la posizione raccolta dai sindacati e che aveva l’intento di ufficializzare la posizione del governatore Bardi, a mezzo stampa, favorevole alla riforma voluta dalle Regioni del nord e che avrebbe ricadute “negative per la Basilicata” – hanno evidenziato i consiglieri di centrosinistra. Il tema sarà oggetto di approfondimenti in Commissione, nonostante una richiesta esplicita di avere un dibatitto aperto in aula, avanzata dal consigliere di Forza Italia, Vincenzo Acito. Dal Movimento 5 Stelle, invece, attacco sulla scelta dei nuovi direttori generali ai dipartimenti ambiente e sanità, entrambi gravati da presunte ombre giudiziarie. Durante i lavori, il Consiglio ha approvato all’unanimità il Piano del Parco di Gallipoli Cognato e Piccole Dolomiti lucane: 27 gli habitat presenti sui 27 mila ettari con divisione in sei aree, prevedendo riserve generali dove è vietato costruire o ampliare opere. Dalle minoranze, le proteste sul mancato coinvolgimento dei sindaci di Castelmezzano, Pietrapertosa, Calciano, Accettura e Oliveto Lucano. Via libera, inoltre, all’assestamento di bilancio del Consiglio. Stanziati poco più di 17,6 mln di euro per gli esercizi 2020 e 2021 (da trmtv.it-Nico Basile).

Letto 47 volte