Lunedì, 11 Febbraio 2019 13:47

LE MASCHERE ANCESTRALI LUCANE A MATERA

I suoni ancestrali della Basilicata echeggiavano tra i Sassi di Matera all’imbrunire del 10 Febbraio., grazie alla rete dei Carnevali lucani che hanno portato gioia, colori e tradizioni nella Capitale Europea della Cultura. 8 comuni, 8 maschere tradizionali, che raccontano una fetta della storia della Basilicata, sono stati invitati dal Comune di Matera...

...a mostrarsi nel loro splendore, nella vetrina più importante del Sud Italia. Dalla Villa comunale, passando per il Sasso Barisano e quello Caveoso, fino alla grande festa in Piazza Vittorio Veneto, le maschere a valenza antropologica sono state accolte dalla curiosità dei cittadini di Matera, soprattutto i bambini che hanno colto l’occasione per indossare il loro vestito di carnevale. I protagonisti della serata, scanditi dai suoni dei campanacci di San Mauro Forte, hanno ricordato che anche i piccoli comuni, grazie alle Proloco locali, vogliono sentirsi al centro di Matera2019; e così a seguire le maschere cornute di Aliano, diventate carnevale storico italiano da quest’anno, il Rumita di Satriano, le quattro stagioni di Cirigliano, i domini di Lavello, il Carnevalone di Montescaglioso, l’orso di Teana, che spaventava i più piccoli tra le vie del centro, e le maschere di Tricarico che saranno in Piazza San Marco a Venezia agli inizi di Marzo.Ma questo appuntamento è stato solo uno dei tanti week – end che vedranno la città dei Sassi vestirsi di tradizioni carnevalesche. Tutte le info sul sito del comune di Matera (da trmtv.it-Giulio Traietta).

Letto 36 volte