Giovedì, 27 Dicembre 2018 10:41

MATERA: VIA I BAGNI DAL "PURGATORIO"

Verrà rimosso nella giornata di oggi, 27 dicembre, il bagno pubblico posizionato sul lato destro della chiesa del Purgatorio. A confermarlo l’Assessore all’ambiente del Comune di Matera, Giuseppe Tragni.

 

 

La rimozione – avviene – ha detto l’assessore – anche a seguito delle polemiche che si sono sviluppate nelle ultime ore sul social network facebook da parte della comunità materana, le quali giudicano indecoroso l’accostamento della infrastruttura al monumento storico artistico. In ogni caso, ha precisato Tragni, l’area individuata dal piano di emergenza redatto per il Capodanno Rai (concordato tra Questura, Prefettura e Comune) per il momento resta quella; se non ci saranno variazioni al piano di emergenza, il Comune di Matera provvederà a riposizionare i servizi igienici nella suddetta area nelle giornate del 30 e del 31 dicembre”. “I bagni devono essere posizionati all’interno della zona di accesso delimitata, per essere al servizio dei partecipanti all’evento nelle piazze Vittorio Veneto, San Francesco e Pascoli. Nell’area di via Ridola-Piazza Pascoli, salvo modifiche al piano di sicurezza – sottolinea Tragni ricordando i contenuti del piano di emergenza in un comunicato – non esistono altre zone in cui è possibile posizionare i servizi igienici senza contravvenire alle prescrizioni previste e concordate tra Questura, Prefettura e Comune di Matera e senza pregiudicare i coni d’ombre degli edifici storici presenti. Bisogna specificare inoltre che i servizi igienici non possono essere installati davanti ad attività commerciali e di ristorazione e in prossimità dell’ingresso delle abitazioni”. A stretto giro sulla questione anche l’ufficio stampa dell’Arcidiocesi di Matera Irsina il quale ha comunicato che – “a seguito delle segnalazioni pervenute sull’installazione poco opportuna del bagno pubblico provvisorio sul lato destro della chiesa del Purgatorio in Matera – l’arcivescovo di Matera-Irsina mons. Antonio Giuseppe Caiazzo è intervenuto presso il sindaco di Matera, avv. Raffaello De Ruggieri, il quale, non informato della decisione presa dalla tecnostruttura, ha disposto l’immediata rimozione dal sito della struttura igienica domani 27 dicembre”.

Letto 57 volte