Martedì, 30 Ottobre 2018 10:57

IL MALTEMPO IN BASILICATA E PUGLIA

Piogge torrenziali, trombe d’aria e mare in tempesta. Il maltempo mette in ginocchio l’Italia, creando paura, disagi e incidenti da nord a sud. Cinque vittime e un disperso è il bilancio di una giornata (quella di ieri ndr) tragica, caratterizzata da un vento che, in alcuni casi, ha raggiunto anche i 180 chilometri orari.

In Basilicata, tragedia sfiorata a Palazzo San Gervasio.  La tempesta di vento ha provocato il crollo del  tetto di un’abitazione, in via Roma. Per fortuna non risulta nessun ferito, ma ci sono danni alle automobili parcheggiate sotto l’edificio. A Matera, nel tardo pomeriggio,  è caduto un albero nei pressi della scuola “Semeria” e del giardino dei MOMenti, nel rione Lanera, senza gravi conseguenze.  I Vigili del Fuoco hanno provveduto a mettere in sicurezza l’area. Episodi simili si sono verificati in altre zone della città ed in provincia. Danni per il maltempo con alberi secolari divelti e capannoni scoperchiati nei comuni delle province di Bari e Barletta-Andria-Trani (Bat), e voli cancellati all’aeroporto di Bari-Palese per problemi legati alle condizioni meteo negli aeroporti di destinazione. Il primo volo ad essere stato cancellato è stato il Bari-Treviso di Ryanair la cui partenza era prevista alle 16.16 da Bari. Subito dopo è stato cancellato anche il Bari-Bergamo, della stessa compagnia, delle 17.25. Rimarranno a Bari anche i passeggeri che avevano prenotato il Bari-Milano Malpensa EasyJet in partenza questa sera alle 21.45. A Bari città il vento, che ha raggiunto una velocità tra gli 80 e i 90 chilometri orari, ha abbattuto un palo della illuminazione pubblica che è caduto su un chiosco per la rivendita di libri. Inoltre, sempre nel capoluogo pugliese, si sono verificate cadute di alberi e molti rami sono stati spezzati dal vento. Al momento non si registrano danni a persone o cose. Le raffiche di scirocco hanno invece prodotto danni ingenti nella Bat e in particolare a Barletta dove il vento ha scoperchiato capannoni. Nel plesso scolastico ‘Nervi-Fermi-Cassano’ quattro alberi sono stati sradicati e un altro è caduto in città lungo la litoranea. Infine, un altro albero è caduto a Corato (Bari) nei pressi del ponte di via Castel del Monte, senza provocare danni (da trmtv.it-Antonella Losignore).

Letto 6 volte