Giovedì, 19 Luglio 2018 08:53

MATERA: OGGI IL CORSO DI STUDI CON EUGENIO BENNATO

Si terrà oggi nel pomeriggio alle ore 16,30, presso l’Ex Ospedale S. Rocco, l’avvio della seconda edizione del Corso di Alti Studi Mediterranei, organizzato dall’Istituto Internazionale Jacques Maritain, in collaborazione con l’Ufficio Sistemi culturali e Turistici. Cooperazione euromediterranea - Regione Basilicata, con la partecipazione del cantautore Eugenio Bennato. La manifestazione, che ha previsto un fitto calendario di eventi, proseguirà in serata, alle ore 21, con la performance di Eugenio Bennato...

... con ingresso gratuito, intitolata “Il Mediterraneo tra arte e intercultura”, presso il Parco del Castello Tramontano di Matera. “Abbiamo avviato un percorso che guarda al dialogo, alle possibilità di incontro fra le due sponde del Mediterraneo. L’edizione di quest’anno – ha dichiarato Gennaro Curcio - prevede il coinvolgimento di artisti proprio al fine di mettere l’arte al centro della nostra proposta culturale”. “Ci fa molto piacere avere Eugenio Bennato, perché la sua presenza si inserisce nel solco del ritmo e della canzone lucana, riannodandosi al lavoro musicale svolto dal lucano Antonio Infantino e da Mango, con la canzone Mediterraneo, scritta da Mogol: figure – ha dichiarato Patrizia Minardi, Dirigente Ufficio Sistemi Cultural Regione Basilicata - in grado di raccontare la Basilicata, all’interno di uno sguardo che ingloba il Mediterraneo; con l’Istituto Maritain abbiamo aperto un dialogo costante, progettando e realizzando insieme percorsi culturali ed artistici di consapevolezza identitaria dentro - e non fuori, né contro – una etica di riconoscimento delle diversità –perché è quanto mai urgente conferire sostanza al principio di sussidiarietà, dando slancio alle parole futuro e pace tra popoli. Il dialogo con il diverso nel Mediterraneo, si può raggiungere con la musica, l’arte, il teatro, il cinema, la lettura e innanzitutto con i giovani. Dopo la presenza del Presidente Mattarella - ha continuato - questa esperienza prosegue nel solco della valorizzazione della cultura viva, che si esercita ogni giorno, perché diventi sistema produttivo, riferimento educativo e supporto sociale in un futuro da immaginare e costruire nel solco dei valori legati alla persona”. Il Corso di Alti Studi Mediterranei, che nella prima edizione ha visto la presenza alla sua inaugurazione, il 17 luglio 2017, del Presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella, quest’anno si terrà dal 19 al 30 luglio, in varie località della Regione Basilicata. L’attenzione particolare verrà riservata al mondo delle arti, così da poter rappresentare un’occasione di formazione, di incontro e di dialogo tra i partecipanti e gli artisti e letterati - poeti, scrittori, pittori, scultori, architetti, musicisti, attori - provenienti dai paesi delle due sponde del Mediterraneo. Si precisa che il corso è aperto agli studenti delle Università delle due sponde del Mediterraneo con una formazione di base in scienze umane e sociali. E’ articolato in due parti: la mattina lezioni frontali con docenti italiani e stranieri mentre il pomeriggio è dedicato ad attività diversificate (seminari, laboratori, conferenze, visite culturali). Agli studenti dei quali sarà accettata la domanda di iscrizione verrà assegnata una borsa di studio comprendente il vitto e l’alloggio. Al termine del Corso sarà rilasciato un attestato di frequenza.

Letto 31 volte