Stampa questa pagina
Martedì, 17 Luglio 2018 11:15

SANITOPOLI: PITTELLA RESTA AI DOMICILIARI

Il presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella (Pd), resta ai domiciliari: la decisione è stata presa dal gip di Matera Angela Rosa Nettis questa mattina, nell'ambito dell'inchiesta sulle raccomandazioni e sui concorsi truccati nella sanità lucana. Dallo scorso 6 luglio, con le accuse di falso e abuso d'ufficio, Pittella è ai domiciliari nella sua abitazione di Lauria (Potenza) e, in base alla legge Severino, è sospeso dal suo incarico di governatore. Lo scorso 12 luglio, Pittella aveva risposto per due ore alle domande dell'interrogatorio di garanzia. 

Dopo che il gip ha disposto l’attenuazione della misura cautelare per l’ex commissario dell’ASM, Pietro Quinto, (dal carcere ai domiciliari) così come avvenuto pure per il direttore amministrativo della stessa azienda, Maria Benedetto, si attendevano entro lunedì sera le decisioni relative alla situazione del presidente della Regione Pittella che si trova da più di dieci giorni ormai ai domiciliari nella sua residenza di Lauria. Arriva invece in tarda mattinata di oggi, martedì, come una doccia fredda la decisione della Nettis: il presidente della Regione resta ai domiciliari. I legali di Pittella puntano invece a una piena revoca della misura cautelare, che avrebbe consentito di restituire al governatore una piena agibilità politica. Ora si attendono per domenica le decisioni del Tribunale del Riesame. Dalla Regione intanto fanno sapere che dopo le dimissioni di Pietro Quinto da commissario dell’azienda sanitaria di Matera sarà il dirigente medico al dipartimento salute regionale Giuseppe Montagano a prenderne il posto quale commissario. La giunta regionale ne ha comunicato la designazione in mattinata. Montagano, già dirigente medico nell’Asl materana per un anno (dal 1992 al 1993) ha poi ricoperto lo stesso ruolo nell’azienda di Potenza fino al 1998. Successivamente in Regione Basilicata ha diretto l’ufficio di Pianificazione sanitaria e di verifica degli obiettivi. (da trmtv.it-Donato Mola).

Letto 55 volte