Domenica, 15 Luglio 2018 03:38

POZZO "ALLI 5": IL MINISTERO AVVIA LA "VIA"

Il Ministero dell’ambiente ha avviato la Valutazione di Impatto Ambientale per la perforazione e messa in produzione del pozzo “Alli 5” , per la concessione di coltivazione idrocarburi Val D’Agri. Il progetto prevede la perforazione e la messa in produzione del nuovo pozzo “Alli 5”...

...nell’area cluster Sant’Elia 1 – Cerro Falcone 7 della concessione di coltivazione di idrocarburi “Val d’Agri”. Il proponente è ENI e il pozzo interesserà la Basilicata in provincia di Potenza nel comune di Marsico Vetere. Il pubblico può presentare osservazioni al ministero dell’ambiente entro il 10 Settembre prossimi. La concessione Val d’ Agri scade il 26 Otttobre 2019 mentre l’Eni con istanza pervenuta al Ministero dello sviluppo economico il 27 ottobre 2017, in qualità di rappresentante unica della concessione di coltivazione, ha chiesto la proroga decennale della concessione stessa. La Val d’Agri si conferma di forte interesse per le compagnie petrolifere mentre a scadenza concessione vedremo, dichiara l’associazione “No scorie Trisaia” cosa farà il nuovo governo sia sul rinnovo della concessione Val d’Agri che sull’autorizzazione di nuovi pozzi.

Letto 128 volte