Lunedì, 12 Giugno 2017 00:00

A MATERA UN OMAGGIO A KENGIRO AZUMA

Dopo una prolungata sosta legata ai lavori di rifacimento della pavimentazione stradale lungo Via delle Beccherie, riprende l’attività della Galleria Studio Arti Visive per l’anno 2017. Venerdì 9 giugno alle ore 19.30 è stata inaugurata la mostra di Giovanni Carpentieri dal titolo “Omaggio a Kengiro Azuma”. Giovanni Carpentieri, pittore, grafico e video-artista, nasce a Montella nel 1935. Studia a Napoli e nel 1954 entra come allievo nell'Accademia Aeronautica a Nisida. Diventa pilota militare e vive a Verona, a Milano, negli Stati Uniti e in Francia. Nel 1970 lascia l'Aeronautica Militare, si trasferisce a Roma e inizia l'attività di pilota di linea con la compagnia Alitalia. Nel 1967, a Milano, conosce Roberto Crippa e ne diventa amico ed allievo. Nello stesso anno apre lo studio a Milano e conosce vari artisti tra cui Fontana, Scheggi, Kodra.

Dopo una prima fase nella quale produce opere astratte gestuali su tela realizzate con colori sintetici bianchi e blu, Giovanni Carpentieri passa ad opere geometriche su plexiglas, tela o cartoncino che si inseriscono in un filone di arte minimalista. Sono le "FORME" nelle quali ricerca l'equilibrio tra le geometrie pure ed il colore (spesso bianco su bianco e bianco e nero) e le "VARIAZIONI GEOMETRICHE" sul quadrato, il triangolo e il cerchio. Soggetti frequenti in quegli anni sono anche gli "ICARI" ed i "personaggi volanti", che mostrano, nel loro interno, complessi meccanismi tecnici. Ed è proprio a queste creature immaginarie fortemente simboliche che Giovanni Carpentieri intende affidare il ricordo dell’artista giapponese Kengiro Azuma recentemente scomparso ed indirettamente anche dell’amico e maestro Roberto Crippa, che dell’incontro tra i due fu l’artefice alla fine degli anni ‘60. Giovanni Carpentieri dal 2003 vive e lavora a Calcata; ha tenuto numerose mostre personali e collettive in Italia, USA, Canada, Giappone, Francia, Olanda e Grecia. L’esposizione è visitabile tutti i giorni sino al 15 giugno 2017 nei locali della Galleria Arti Visive a Matera in Via delle Beccherie 41.

Letto 149 volte