Mercoledì, 05 Dicembre 2007 00:00

FAL UN FORUM TEMATICO AD ALTAMURA

Il 6 Dicembre (ore 18,30) si terrà presso la sala convegni dell'ex monastero del Soccorso di Altamura (zona Porta Matera) un incontro-seminario sull'annosa vicenda delle Ferrovie Appulo Lucane, causa di continui disagi per le centinaia di pendolari che quotidianamente se ne servono per raggiungere il proprio posto di lavoro o di studio. Si cercherà di focalizzare, attraverso un confronto aperto e a più voci, innanzitutto la problematica FAL: società pubblica che offre un servizio mediocre , insufficiente a sopportare le esigenze e le aspettative di tutto il comprensorio murgiano e che , non da ultimo, a fronte dell'offerta di un servizio abbastanza discutibile, continua ad assorbire ingenti risorse pubbliche, attraverso i canali regionali e ministeriali.

FAL UN FORUM TEMATICO AD ALTAMURA

Il 6 Dicembre (ore 18,30) si terrà presso la sala convegni dell'ex monastero del Soccorso di Altamura (zona Porta Matera) un incontro-seminario sull'annosa vicenda delle Ferrovie Appulo Lucane, causa di continui disagi per le centinaia di pendolari che quotidianamente se ne servono per raggiungere il proprio posto di lavoro o di studio. Si cercherà di focalizzare, attraverso un confronto aperto e a più voci, innanzitutto la problematica FAL: società pubblica che offre un servizio mediocre , insufficiente a sopportare le esigenze e le aspettative di tutto il comprensorio murgiano e che , non da ultimo, a fronte dell'offerta di un servizio abbastanza discutibile, continua ad assorbire ingenti risorse pubbliche, attraverso i canali regionali e ministeriali. Su questo primo punto ascolteremo le testimonianze dei pendolari che usufruiscono del servizio (studenti e lavoratori), e di tutti coloro che se ne serviranno in futuro (studenti liceali di Altamura, Matera e Gravina). La seconda parte dell'incontro, a cui si è voluto dare la veste del forum, verterà sulle possibili strade da percorrere, attraverso il prezioso contributo delle rappresentanze istituzionali pugliesi e lucane presenti.

Letto 271 volte