Mercoledì, 21 Novembre 2007 00:00

GAS MENO CARO PER I LUCANI

La Giunta regionale ha approvato il disegno di legge sulla Finanziaria 2008 e il disegno di legge relativo al bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2008 e bilancio pluriennale per il triennio 2008-2010. Il presidente della Regione, Vito De Filippo, che ha proposto i due provvedimenti, avvierà una fase di incontri con i partiti della maggioranza, le organizzazioni sindacali e professionali, i rappresentanti di categoria e con esponenti di ampi settori della società lucana per illustrare e condividere le scelte previste dai due documenti politico-finanziari. La Finanziaria regionale 2008, approvata dalla Giunta regionale su proposta del presidente De Filippo, prevede una serie di interventi di importanza strategica per lo sviluppo della Basilicata.
GAS MENO CARO PER I LUCANI
La Giunta regionale ha approvato il disegno di legge sulla Finanziaria 2008 e il disegno di legge relativo al bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2008 e bilancio pluriennale per il triennio 2008-2010. Il Presidente della Regione, Vito De Filippo, che ha proposto i due provvedimenti, avvierà una fase di incontri con i partiti della maggioranza, le organizzazioni sindacali e professionali, i rappresentanti di categoria e con esponenti di ampi settori della società lucana per illustrare e condividere le scelte previste dai due documenti politico-finanziari. La Finanziaria regionale 2008, approvata dalla Giunta Regionale su proposta del Presidente De Filippo, prevede una serie di interventi di notevole importanza strategica per lo sviluppo della Basilicata. In particolare, vengono destinati 26milioni di euro per ridurre i costi della bolletta del gas per le famiglie lucane. Il Fondo di Coesione Interna è triplicato: passa da tre a nove milioni di euro ed è destinato ad interventi infrastrutturali o di sostegno di servizi essenziali proposti da singoli Comuni con l’obiettivo di favorire condizioni di complementarietà con i servizi in gestione associata intercomunale. Viene introdotto il “Fondo Giovani 2015” (200mila euro) per favorire percorsi di crescita, studio, lavoro e partecipazione. Per sostenere le iniziative previste per il prossimo anno, la Regione concederà un contributo finanziario di 150mila euro alle nascenti Fondazioni “Giustino Fortunato”, “Francesco Saverio Nitti” e “Leonardo Sinisgalli”. E’ raddoppiata la dotazione del Fondo di Prevenzione e solidarietà per le vittime dell’usura e dell’estorsione, che passa da 200 a 400mila euro mentre vengono confermati i 3 milioni di euro per gli interventi a sostegno dello sviluppo dell’Università degli Studi della Basilicata; i 500mila euro per il Fondo “Prestito ponte Università-lavoro” e i 200mila euro del Fondo di solidarietà per i lavoratori in cassa integrazione guadagni straordinaria o in mobilità. La bolletta energetica delle famiglie lucane, nel 2008, si ridurrà di oltre il 15 per cento, con un consistente risparmio. Per ottenere questo obiettivo la Giunta Regionale ha previsto nella Finanziaria 26milioni di euro, provenienti dalle royalties del petrolio: 6 milioni dovranno essere utilizzati per l’eliminazione dell’addizionale regionale sul gas metano per uso riscaldamento; 20 milioni per ridurre la bolletta energetica, di cui una parte costituirà uno sconto per tutti gli utenti, mentre la rimanente quota sarà destinata ad innalzare il contributo per le famiglie a più basso reddito. Questa seconda quota è direttamente proporzionale alle royalties che la Regione incamererà nel corso degli anni, per cui si incrementerà man mano che crescerà il prezzo del petrolio e la quantità degli idrocarburi estratti in Basilicata. Attualmente l’addizionale regionale “pesa” sulle famiglie lucane per circa 2,5 centesimi di euro per metro cubo, oltre Iva, per un totale di 6 milioni di euro. I benefici previsti dalla Finanziaria regionale 2008 punteranno a favorire, tra gli idrocarburi, quello a minore impatto ambientale: il gas naturale e, tra i possibili usi, quello di prima necessità: per riscaldamento, cucina e produzione di acqua calda. Altro settore in cui si manifesteranno gli effetti positivi del provvedimento è quello delle nuove costruzioni e delle ristrutturazioni abitative, che presenteranno criteri di ecosostenibilità energetica. “Il provvedimento – ha precisato il Presidente della Regione, Vito De Filippo, che lo aveva annunciato qualche settimana fa nel corso della trasmissione televisiva della Rai, “Uno Mattina” - punta a ridurre i costi della bolletta energetica per tutti i lucani; agisce sulle componenti fiscali attenuandone gli effetti; premia il risparmio energetico e favorisce le famiglie, a più basso reddito”. Per il Presidente, “si tratta di un nuovo, forte campo di iniziativa del Governo regionale: legare i benefici delle risorse territoriali con le esigenze di benessere e di avanzamento manifestate dalla società e permettere ai lucani una fruizione diretta dei vantaggi economici derivanti dalle estrazioni di idrocarburi”.
Letto 183 volte