Martedì, 06 Novembre 2007 00:00

ASL 4: ANTIPEDICULOSI A SCUOLA

Una circolare, controlli e un’agile dèpliant esplicativo per prevenire e combattere la diffusione della pediculosi al capo nelle scuole materne, elementari e medie del comprensorio della Asl n. 4. L’iniziativa portata avanti dal Dipartimento di prevenzione – Unità operativa di Igiene e sanità pubblica ha contribuito – spiega l’Asl in una nota - a ridurre sensibilmente il verificarsi del fenomeno, che quest’ anno è stato circoscritto in una decina di casi, rispetto ai trenta dello scorso anno. E’ importante che i medici, ma anche i dirigenti scolastici segnalino subito al Servizio di igiene e Sanità pubblica la presenza dei parassiti per adottare gli interventi del caso.
ASL 4 ANTIPEDICULOSI A SCUOLA

Una circolare, controlli e un’agile dèpliant esplicativo per prevenire e combattere la diffusione della pediculosi al capo nelle scuole materne, elementari e medie del comprensorio della Asl n. 4. L’iniziativa portata avanti dal Dipartimento di prevenzione – Unità operativa di Igiene e sanità pubblica ha contribuito – spiega l’Asl in una nota - a ridurre sensibilmente il verificarsi del fenomeno, che quest’ anno è stato circoscritto in una decina di casi, rispetto ai trenta dello scorso anno. E’ importante che i medici, ma anche i dirigenti scolastici segnalino subito al Servizio di igiene e Sanità pubblica la presenza dei parassiti per adottare gli interventi del caso. Altrettanto, importante, - sottolinea l’Asl 4 - è impostare una sinergia d'azione tra strutture scolastiche, Azienda sanitaria, medici igienisti di distretto, medici di medicina generale, pediatri di base e genitori. Successivamente, come prevede un protocollo di intervento, verrà concordato il giorno in cui, durante l’orario scolastico, verrá effettuato il controllo dei bambini per dare la possibilità che i genitori vengano informati. L'esito dei controlli verrà comunicato ai genitori con lettera riservata che conterrà tutte le informazioni necessarie. Verrà inoltre comunicato che, per la riammissione alla frequenza scolastica, é necessario presentare a scuola un certificato medico, che può essere rilasciato dal medico di medicina generale o dal pediatra di base, dopo aver accertato l'avvenuto trattamento e la scomparsa di pidocchi e lendini dal capo. Alla responsabile della scuola o classe – conclude la nota - verranno comunicati i nomi dei bambini che per essere riammessi dovranno presentare il certificato medico.

Letto 181 volte