CULTURALIA

"C'ERA UNA BAMBOLINA..."

Oggi bambole, marionette e atmosfere incantate per il concerto “C’era una bambolina…”. Si va da Petrouchka del compositore russo Stravinsky, la marionetta dal corpo di segatura e la testa di legno che prende vita e prova sentimenti umani, a Gounod con la “Marcia funebre per una marionetta”, alla bambola meccanica di Delibes con “Coppelia”, al fiabesco automa di Offenbach, alla regina delle fate di Verdi. Per l’occasione saranno riscritte anche due celebri canzoni pop: “La bambola” di Patty Pravo e “La bambolina" (che fa no no no) di Polnareff. Il compositore Sandro di Stefano ha raccontato lo sforzo nel rendere i brani adatti a un’orchestra e della sorpresa di trovare un incrocio magico tra “La bambola” rifiutata e “Habanera” dalla Carmen di Bizet che si sovrappongono perfettamente. Un omaggio non cercato ma nato “dalla pancia” per il centottantesimo anno dalla nascita di Bizet che si celebra proprio nel 2018.

Leggi tutto...