CULTURALIA

I PASTELLI DI SINISGALLI

Nel 1978, ormai settantenne e con un’intensa carriera alle spalle, Leonardo Sinisgalli torna per un lungo periodo nel suo paese natale, Montemurro, in cui trascorre tutta l’estate, da giugno a settembre, dedicandosi prevalentemente al disegno, il “compagno fidato” lo ha accompagnato per tutta la vita e che gli è venuto in soccorso quando la poesia è diventata più “avara”. Da questo periodo montemurrese escono fuori 45 pastelli, di cui 13 a colori, che diventano oggetto di una mostra allestita nel dicembre del ’78 a Matera presso la Galleria d’arte “Il Labirinto” di Rocco Fontana, con il titolo “La scorsa estate nelle contrade dell’infanzia del mio paese. Quarantacinque pastelli di Leonardo Sinisgalli”. Di quei 45 pastelli, ben 24 sono andati perduti; gli altri 21 - si legge in una nota della Fondazione - saranno oggetto di una mostra presso la Casa delle Muse a Montemurro...

Leggi tutto...