"RICOSTRUIRE UN CAMPO PROGRESSISTA"

“Bisogna ricostruire un campo progressista ampio, ne va del futuro del centrosinistra, terzo polo a rischio estinzione”. E’ quanto affermato da Roberto Speranza, intervenuto a Potenza presso la Sala A del Consiglio Regionale durante l’assemblea di Liberi e Uguali Basilicata. Profonda e senza giri di parole l’analisi del leader nazionale, nonostante il 6,44% ottenuto nella scorsa tornata elettorale sul territorio lucano e risultato il più importante d’Italia... ...uscito sconfitto insieme al Partito Democratico rispetto all’exploit del Movimento Cinque Stelle e della coalizione di centrodestra guidata dalla Lega. “Nell’era di internet – ha dichiarato a militanti e simpatizzanti – i temi un tempo della sinistra sono stati identificati altrove anche grazie alla comunicazione sulla rete”. Al suo ex partito attualmente retto da Martina, dove è stato capogruppo alla Camera, la critica di aver sbagliato la scelta di relegarsi al ruolo di opposizione verso la formazione del nuovo governo. “Ho assunto un impegno in campagna elettorale – ha ammonito – affinché LeU non fosse solo una lista ma un vero progetto politico, autonomo ma non autosufficiente. Bisogna ripartire dal territorio e aggregando forze vive che già ci sono per un centrosinistra interprete del cambiamento”. Diversi gli esponenti presenti all’incontro, la candidata al Senato Cristiana Coviello e l’ex parlamentare Vincenzo Folino, non da ultimo, l’ex vice ministro dell’Interno Filippo Bubbico. Quest’ultimo, rispondendo ai cronisti, si è smarcato su un possibile ruolo da aggregatore del centrosinistra e candidato governatore verso le prossime elezioni regionali d’autunno: “non si tratta di scegliere il nome e la posizione da occupare – ha detto – ma di riconoscere onestamente gli errori commessi e con le altre forze politiche costruire un nuovo soggetto” (da trmtv.it-Nico Basile).