FRODE AL FISCO PER 10 MEURO A MATERA

La Guardia di Finanza ha scoperto a Matera un’azienda che commercializza oro e oggetti preziosi che ha evaso l’Iva per quasi dieci milioni di euro. Alla scoperta si è giunti attraverso l’operazione “Sogni d’oro”: il “sistema di frode” utilizzato era quello conosciuto come “‘frode carosello interna’ e delle fatture false”. Infatti – secondo l’accusa – l’azienda, durante “tre periodi d’imposta, ha utilizzato fatture false per 43 milioni di euro... ...e ha emesso fatture false per complessivi 49 milioni di euro”, ottenendo così l’evasione dell’Iva per dieci milioni. Secondo l’accusa, attraverso “una rete di prestanome ed evasori fiscali”, si è giunti a “generare un ingente credito d’imposta a favore di altre imprese acquirenti dislocate nel Nord Italia”.