PENALISTI LUCANI: DUE GIORNI DI SCIOPERO

Gli avvocati penalisti della Basilicata hanno aderito alle due giornate di astensione dai processi indette dall’Unione delle camere penali italiane che si svolgeranno da oggi e fino a domani, 14 marzo, per protestare contro la “mancata approvazione dei decreti delegati per la riforma dell’ordinamento giudiziario”, che “oggi sembra un libro dei sogni”, e sulla fatiscenza degli istituti penitenziari. Lo ha spiegato il presidente facente funzioni della Camera penale distrettuale della Basilicata... ...Sergio Lapenna, nel corso di una conferenza stampa che si è svolta stamani, nel tribunale del capoluogo lucano. “La riforma Orlando – ha aggiunto Lapenna – prevedeva anche il varo dei decreti per l’ordinamento penitenziario, con i detenuti che oggi sono gli ‘ultimi’ i questo Paese: una mancata approvazione per interessi politici, e anche in Basilicata aderiamo a questa astenione, in una regione piena di problemi”. Lapenna ha poi ricordato la “mancanza di un garante dei detenuti”, proponendo poi “il segretario dei radicali lucani, Maurizio Bolognetti, come candidato in relazione alla sua lunga attività e al suo impegno sul versante dei diritti dei detenuti”.