...E IN PUGLIA M5S SBANCA TUTTO...

Un risultato prevedibile alla luce del trionfo nell’uninominale, ma i numeri fanno davvero impressione. Dei 62 parlamentari eletti in Puglia 42 sono targati Cinque Stelle: ai 24 eletti negli scontri diretti nei collegi si aggiungono i primi tre nella lista di ognuno dei sei collegi plurinominali di Camera e Senato. Entrano dunque tra gli altri i big uscenti Giuseppe Brescia, Giuseppe L’Abbate, Alfonso Ciampolillo, Barbara Lezzi, Maurizio Buccarella e Daniela Donno. In totale 28 deputati e 14 senatori. La pattuglia più nutrita dopo i Cinque Stelle è formata dai nove di Forza Italia, sei alla Camera inclusi Francesco Paolo Sisto ed Elvira Savino e tre al Senato con Luigi Vitali e  il caso particolare di Licia Ronzulli capolista ed eletta in entrambi i collegi e che scegliendo libererà il posto a un terzo collega di partito. Sei i Pd, in pratica solo i capilista da Lacarra e Messina a Bari a Boccia e Stefano a Taranto. Tre i nuovi parlamentari leghisti: il coordinatore Rossano Sasso e Annarita Tateo alla Camera e l’ex fittiano Roberto Marti al Senato. Un seggio a testa alla Camera per Fratelli d’Italia con il coordinatore regionale Marcello Gemmato e per Liberi e Uguali che fa eleggere la portavoce nazionale ed ex presidente di Legambiente Rossella Muroni nel Salento, lasciando a bocca asciutta Michele Laforgia a Bari. Zero per fittiani e Udc. Ma potrebbero arrivare sorprese dalle decisioni della Corte d’Appello, dal momento che nel collegio barese della Camera, più popoloso, sono stati eletti meno deputati che in quello leccese, e potrebbe per questo essere messa in discussione la rappresentanza territoriale. Di certo c’è che non ci sarà, come accaduto in passato, nessuno stravolgimento delle assemblee di Regione Puglia e Comune di Bari: di entrambe le assise è stato infatti eletto il solo segretario regionale del Pd Marco Lacarra, che dovrebbe lasciare il posto ad Anita Maurodinoia, al centro di polemiche e di inchieste della magistratura, che potrebbe però non iscriversi al gruppo dei democratici ma a quello di La Puglia con Emiliano dell’alleato Alfonso Pisicchio (da trmtv.it-Andrea Tedeschi).