MATERA: I LAVORI DEL CONSIGLIO COMUNALE DI IERI

Cinque punti su otto dell’ordine del giorno rinviati al Consiglio comunale del 16 di febbraio, con alcuni mugugni da parte della minoranza, sopratutto in tema di nuovo bando di gestione parcheggi a pagamento ed in tema di elezione del Presidente del consiglio e dei due Vicepresidenti... ...e poi una lunga discussione su tempi e sopratutto modalità di impiego dei fondi per Matera 2019 in relazione al piano annuale e triennale del Comune per il cui utilizzo è stata chiesta sempre dall’opposizione una maggiore visione e coinvolgimento del Consiglio Comunale. Questo, in estrema sintesi, quanto emerso dalla massima assemblea cittadina riunitasi il 9 di Febbraio a Matera partita con una comunicazione da parte del Sindaco De Ruggieri relativa all’autosospensione dell’assessore ai lavori pubblici e al verde Michele Casino dal suo incarico per ragioni – ha detto – di correttezza politica, in quanto, candidato alle prossime elezioni politiche del 4 marzo. La delega per i lavori pubblici e al verde sarà ricoperta ad interim dal primo cittadino. Anche qui qualche dissapore nella minoranza come quella del Consigliere pentastellato Materdomini che avrebbe preferito facendo appello allo statuto comunale quindi per ragioni tecniche le dimissioni anziché la sospensione mentre il Consigliere PD Adduce le avrebbe preferite per ragioni politiche viste le imminenti elezioni. Il Sindaco De Ruggieri ha risposto che in tempi rapidi darà una sua ultima valutazione sulla vicenda. Poi, come detto Matera capitale europea della cultura 2019 con la Richiesta di convocazione del consiglio comunale per discutere le modalità di verifica dello stato di avanzamento dei progetti che concorrono all’appuntamento. “Non vogliamo – ha detto Angelo Cotugno dall’opposizione – il solito elenco della spesa, dopo che il Sindaco ha rendicontato quando accaduto a Potenza il 16 gennaio durante gli stati generali, ma un piano strategico; Salvatore Adduce ha chiesto di accelerare su alcuni progetti tra accoglienza istituzionale, decoro e itinerari della città mentre sempre dalla minoranza Paolo Manicone ha chiesto una maggiore visione e un maggior coinvolgimento del consiglio comunale per esempio nello stabilire le priorità per le opere annuali e triennali. Tra gli altri punti rinviati una mozione per le Modifiche al regolamento comunale per la disciplina dell’arredo urbano nei Rioni Sassi e nel Centro Storico una Mozione a firma di diversi consiglieri comunali avente per oggetto: Modifiche al bando per il rilascio di nuove autorizzazioni per l’esercizio di taxi e dell’attività di NCC. Da segnalare anche l’approvazione di una mozione di una verifica tecnica all’interno del parcheggio di via Lucana, ed un chiarimento botta e risposta tra il Consigliere Michele Paterino ed il Sindaco sul mancato impiego di 123 mila euro approvati all’unanimità il 30 novembre 2017 con destinazione verde pubblico e accoglienza e mai utilizzati. Intanto lunedì 12 febbraio, alle ore 13, nella sala Verrastro del Palazzo della Giunta regionale, a Potenza, la seconda riunione con tutti gli enti coinvolti nel percorso verso il 2019 (da trmtv.it-Francesco Giusto).