LA NOTTE DEI CUCIBOCCA (E UN PUNTO AI POLITICI?)

Nella serata che precede l’Epifania, Montescaglioso è stata protagonista di una importante manifestazione denominata “La Notte dei Cucibocca". Lo ha reso noto il sindaco Vincenzo Zito. "Uomini mascherati con lunghi abiti neri, ispide barbe, catene ai piedi ed un ago in mano minacciano i bambini, che si sono comportati male durante l’anno, di cucire loro la bocca. L’antica tradizione, che si perde nella notte dei tempi, apre le porte alla festa che presenta la divinità di Gesù Cristo all'umanità ed al tempo stesso la visita dei Magi, e, di fatto, conclude le festività natalizie. La leggenda vuole che, durante la “Notte dei Cucibocca”, si consumino i cosiddetti “Nove bocconi” ovvero nove assaggi di pietanze diverse. La festa, patrimonio demoetnoantropologico dell’intera città, si è proposta anche quest’anno l’obiettivo di ampliare e migliorare l’offerta culturale di Montescaglioso", utilizzando anche la millenaria abbazia di San Michele Arcangelo e la cantina di Porta Sant’Angelo da dove è partita la sfilata che ha attraversato i vicoli del centro storico. Viene sempre da chiedersi: ...e ai politici menzogneri e millantatori, ai cosiddetti rappresentanti dell'elettorato, agli indefessi difensori del popolo, neanche un punto di sutura? Buon anno...