Editoriali Precedenti

AGRICOLTURA APPULO-LUCANA: LUCI E OMBRE

Il numero di aziende che occupano operai agricoli dipendenti è passato da poco più di 187mila dell’anno 2015 a 186.424 del 2016, registrando un lieve decremento pari a -0,4%, in controtendenza rispetto al 2015, anno in cui c’era stato un modesto incremento (+0,2%). E’ l’Inps a dirlo, che sul suo sito ufficiale ha aggiornato i dati sullo stato dell’arte lavorativo nel mondo agricolo. Più precisamente a livello regionale, in Basilicata le aziende che occupano operai agricoli, nel 2016 sono 3561, i cui dipendenti sono 26.948, facendo registrare un -1,8% rispetto allo scorso anno.Per la Puglia nel 2016 sono 185.481 i dipendenti, con una leggera flessione del -0,2% con un totale di aziende pari a 34.700.Per quanto riguarda Il numero di lavoratori agricoli autonomi passa da poco più di 456mila del 2015 a 453.949 del 2016, con una diminuzione di circa 2.070 lavoratori; tra le categorie di lavoratori autonomi, l’unica in aumento risulta essere quella degli Imprenditori Agricoli Professionali che innalza la percentuale annua pari a +6,2%. Con riferimento alla distribuzione regionale per la Puglia nel 2016 ci sono ben 27.635 lavoratori agricoli autonomi e in Basilicata 8.310, con un totale quindi di 25.127 aziende pugliesi e 7.802 lucane. In entrambe le regioni però, così come mediamente accade in tutte le regioni d’Italia il 65,6% del totale dei lavoratori sono uomini (da trmtv.it-Andrea Rospi).