LA BOTTEGA DEL POSSIBILE

Un luogo dove i disabili possano sentirsi accolti e sviluppare nuove abilità, un punto di riferimento per disabili e famiglie, un luogo familiare e di prossimità con la comunità, pensata come parte fondamentale nella crescita del disabile. Questo è il cuore de “La Bottega del Possibile”, un sogno diventato realtà, con la creazione di un centro socio educativo diurno, a Tolve, aperto 5 giorni a settimana, per realizzare interventi integrati di tipo socio-educativo, socio-assistenziali e ricreativi. Un progetto promosso dalla cooperativa Betania di Potenza, sostenuto dalla Fondazione CON IL SUD, che prevede azioni diversificate e coinvolge, come partner qualificati, istituzioni ed associazioni del territori0 come... ...l’Associazione di familiari Riflessi di Vita, che sarà la sede delle attività, il Comune di Tolve, l’Isme, l’Istituto Comprensivo Oronzo Albanese, il Liceo delle Scienze Umane “E. Gianturco”, l’Associazione Life Energy e la Pro Loco di Tolve. "La gestione del progetto sarà una sfida complessa ma appassionante, per Betania e tutti i partner di progetto" - dichiara Lina Bonomo, direttrice dei servizi della cooperativa Betania e responsabile del progetto; “Abbiamo immaginato la Bottega come una vera e propria officina per eseguire ogni sorta di lavoro e mostrarne i risultati, per pensare, produrre saperi e formare sul campo, come un polo di riflessione, sperimentazione ed innovazione per Tolve e i comuni limitrofi”. Il progetto durerà quattro anni e sarà presentato alla comunità il 14 settembre alle ore 18 e 30, a Tolve, presso il Chiostro dell’ex Convento dell’Annunciata. Lo rende noto il sindaco di Tolve, Pasquale Pepe.